Tesi, Tirocini e Posizioni in Security presso Cybaze

La Cybaze (che ha recentemente acquisito Emaze Networks) è disposta ad ospitare, presso la sede di Trieste, tesisti triennali interessati allo sbocco professionale come IT Security Analyst Consultant per Security Operation Center (SOC). Gli interessati dovranno sviluppare dei tool SW che sono funzionali all’attività degli analisti.

Inoltre, sono alla ricerca di giovani da avviare alla professione di IT Security Analyst Consultant per Security Operation Center (SOC) presso clienti a Milano e Roma. Le attività lavorative consistono in:

  • L’analisi degli incidenti di sicurezza informatica, valutandone la gravità e l’impatto per una migliore gestione delle contromisure da adottare
  • La gestione dei Log Applicativi e correlazione degli eventi di sicurezza basate sulle piattaforme SIEM
  • Attività legate al mondo della sicurezza informatica, utilizzando i prodotti di mercato in campo antivirus, antispam, firewall, IDS, IPS, WAF
  • Conoscenza delle principali tipologie di attacchi informatici e tecniche identificazione e contrasto.

Sono richieste le seguenti competenze tecniche:

  • Conoscenza dei protocolli di networking e dei principali servizi di rete
  • Conoscenza delle principali metodologie e minacce dei sistemi informatici e delle reti
  • Conoscenza o pregressa esperienza dei principali strumenti di NIDS
  • Utilizzo di strumenti specifici nell’ambito dell’IT & Network Security
  • Conoscenza di uno o più linguaggi di Scripting: Shell Script; Python, Ruby, Perl, …
  • Conoscenza dei sistemi operativi Linux e Windows
  • Conoscenza o pregressa esperienza di una o più piattaforme SIEM leader di mercato

Titoli preferenziali:

  • Una o più certificazioni tra CCNA e/o CCNA Security, SANS, Certified Ethical Hacker o analoghe
  • Buona conoscenza della lingua inglese scritta e parlata.

Gli interessati per le tesi o le posizioni lavorative, possono scrivere a davide.varesano@cybaze.it

Conferenza “Il potere digitale: come internet sta cambiando la sfera pubblica, l’economia e la democrazia”

Sabato 18 maggio 2019 sono invitato dal Circolo della Stampa di Pordenone a partecipare alla tavola rotonda “Il potere digitale: come internet sta cambiando la sfera pubblica, l’economia e la democrazia”, assieme a Gabriele Giacomini e ai giornalisti Pier Paolo Simonato e Sergio Maistrello.

Grazie in anticipo a tutti quelli che parteciperanno all’incontro.

One year research position at the University of Udine (deadline: April 10, 2019)

One-year research position at the University of Udine about
Modelling and performance evaluation of train on-board networks
Funded by EU FSE program HEaD

Deadline for application: Aprile 10, 2019, 11:30.

Subject

Nowadays trains feature advanced on-board information networks which are used both for essential services and for additional (infotainment) services, and must guarantee an adequate level of service quality.
Designing, implementing and validating these networks, respecting precise qualitative and quantitative constraints (bandwidth, delay, fault tolerance, etc.) is complex and error-prone.
The objective of this project is to define practical methods and solutions for modelling train on-board networks, both in the topological and in the quantitative aspects, with the aim to simulate and predict their behavior in various traffic conditions before implementation and deployment. These solutions will use tools and technologies currently developed within the academic community, such as quantitative simulators and model checkers.

Profile

Candidates must have a Master degree in Computer Science or Computer Engineering (PhD is not required but appreciated), and possibly a background in network simulation, performance analysis and evaluation. Good programming skills will be appreciated.

Working conditions

The selected candidate will work mainly at the Department of Mathematics, Computer Science and Physics (DMIF), of the University of Udine (Italy), in strict cooperation with VDS Rail, a leading industry of the sector.

The total net salary is 20.382,00 euro.

For more information please contact Marino Miculan (marino.miculan@uniud.it)

More details about the applications are at the official call.

Seminario “Gestire la complessità dei moderni sistemi software industriali”

Come di consueto, alla fine del corso di Reti di Calcolatori proponiamo un seminario con interventi dal mondo dell’industria.

Titolo: Gestire la complessità dei moderni sistemi software industriali

Luogo e ora: Aula I, mercoledì 20 marzo dalle 16:30 alle 18:30 circa

Speaker: Andrea Baruzzo (UniUD)
Mauro Rocchi e Giacomo Alzetta (Cybaze)

Abstract: Le tecnologie, gli strumenti e i linguaggi di programmazione sono in costante evoluzione, promettendo sempre maggiore integrazione, produttività e ottimizzazione. Eppure nel panorama industriale dello sviluppo di software ci si scontra continuamente con gli stessi problemi essenziali di sempre: capire la natura profonda del problema, reagire rapidamente ai cambiamenti, disaccoppiare le tecnologie dalle logiche di business, documentare e collaudare a sufficienza. Questa situazione è causata dal fatto che creare software è un’attività prevalentemente cognitiva, imperniata sulla rappresentazione della conoscenza e sull’utilizzo del linguaggio naturale come veicoli principali di comunicazione, prima ancora di qualsiasi altro meccanismo tecnologico. Per poter ottimizzare, infatti, bisogna prima saper organizzare e per poter organizzare bisogna prima capire, sintetizzare, rappresentare, semplificare. In altre parole, bisogna saper distillare conoscenza. Il seminario affronta queste tematiche illustrando come alcuni concetti e tecniche di ingegneria del software possano venirci in aiuto nel tentativo di governare la complessità dei moderni sistemi industriali.
Infine verranno mostrate alcune strategie per gestire la complessità sfruttando architetture basate su Domain-Driven Design e microservizi.

Le slide sono disponibili qui: Baruzzo, Cybaze.

Internship at Electrolux GC&T: ” Anomaly detection in embedded electronic systems”

Pubblico questa proposta di stage/tirocinio con tesi presso il team Global Connectivity and Technology (GC&T) della Electrolux (Porcia). La proposta di tirocinio è principalmente orientata a studenti della laurea magistrale in Informatica o Computer Science, ma anche studenti della laurea triennale adeguatamente motivati possono fare domanda. Se siete interessati, contattatemi via email. 

In the IoT era, household appliances play a relevant role inside connectivity ecosystems thanks their diffusion on the market and their potential in terms of computational power compared to simple sensors. More than that a specific focus is on connectible appliances exploitation as a channel for cloud resourced applications. Connectible appliance has to be considered as an embedded electronic system with the typical computational capability of a household appliance plus a communication node.

The goal of this internship is to design and develop suitable techniques to monitor specific processes of the above mentioned embedded system (in particular the communication node), in order to promptly detect anomalies caused by unexpected faults or external attacks. Your research tasks will be integrated with running projects aimed at developing and validating solutions in the field of electronic embedded systems.

Main duties:

  • Literature review
  • Experimental phase:
  • Reference HW-FW analysis, Process characterization
  • Design of a potential solution
  • Development on a reference HW and FW
  • Final report.

The student will carry over the research tasks in Electrolux facility (GC&T Porcia (Pn)), under the responsibility of an academic scientific reference and an Electrolux tutor, within the collaboration between University of Udine and Electrolux.

 

Qualche statistica su Reti di Calcolatori 2017-18

Come di tradizione, adesso che si è chiuso anche l’ultimo appello di Reti di Calcolatori per l’A.A. 2017-18 possiamo fare qualche veloce analisi.

Nei cinque appelli del 2018 si sono iscritti ad almeno un appello 162 studenti (+13 rispetto al 2017; 8,7%), per complessive 310 iscrizioni (+49; +18,7%).
Si sono registrate 245 presenze agli scritti (+41; +20%), e sono stati consegnati 202 compiti (+55; +37,4%).
Di questi, dopo l’eventuale esame orale sono stati verbalizzati 97 esami (+19; +24,3%) (c’è molta variabilità tra un appello e l’altro).
Il voto medio è stato 21,3; il voto massimo è stato 26.

Quindi possiamo dire che:

  • lo Studente che si iscrive all’esame scritto ha una probabilità di registrare il voto pari a 97/310=31,29% (+1,41%), quindi lo Studente deve iscriversi mediamente 1/0,3129 = 3,2 volte;
  • lo Studente che consegna lo scritto ha una probabilità di registrare il voto pari a 97/202=48% (-5,1%), quindi lo Studente deve consegnare mediamente 1/0,48 = 2,1 volte;
  • la probabilità che lo Studente superi l’esame di Reti di Calcolatori in un anno accademico è pari a 97/162=59,8% 52,34% (+7,5%);
  • il “backlog” è di 162-97=65 studenti (-6).