Università degli studi di Udine
Facoltà di scienze matematiche fisiche e naturali

Corso di Progettazione Siti Web - Valutazione Documenti con Lettore di Schermo

Vai alla pagina - Dispense -
Torna alla pagina vista precedentemente

Slides

In questa classe si sono inseriti tre documenti contenenti slide:

  1. lezione di sistemi d’elaborazione dell’informazione 2 (Lezione08.pdf 1.2) http://www.dimi.uniud.it/~foresti/didattica/reti2/lezioni/Lezione08.pdf
  2. lezione di ingegneria del software 2 (IS2-01-INTRO.PDF 1.2) http://www.dimi.uniud.it/~pighin/INF-LezIS2.zip
  3. lezione di sistemi multimediali (L0-intro.pdf 1.4) http://www.dimi.uniud.it/~ranon/labsm/L0-intro.pdf

Il primo documento non presenta problemi riguardanti la lettura del testo. Il lettore procede leggendo le slide da sinistra verso destra, dall’alto verso il basso, senza eseguire salti.
L’unico difetto riscontrato riguarda la lettura delle figure presenti nel documento. Viene letta la parte di testo interna alla figura, purtroppo perdendo la parte strutturale dell’immagine stessa. Questo avviene presumibilmente perché la figura in esame non è un immagine vera e propria, ma un oggetto costruito all’interno dell’editor del documento tramite i tools disponibili. L’oggetto è formato dall’unione di etichette e forme geometriche, per cui il programma legge le prime e ignora le seconde (Riferimento: figura 1).

Slide con testo e grafica

figura 1: Slide con testo e grafica interpretata in modo anomalo

Anche nel secondo documento la lettura del testo è risultata scorrevole ma in ogni slide viene letto il piè di pagina (due slide per pagina) prima del contenuto (Esempio: figura 2)

Slide con piè di pagina

figura 2: Piè di pagina letti prima del testo

Un’eccezione si è verificata nella prima slide dove l’intestazione, ‘Università degli Studi di Udine’, viene letta per ultima.
Negli elenchi indicizzati da simboli (nell’esempio di figura 3 una stella e una specie di v), questi vengono letti come il nome dell’immagine utilizzata.

Simboli usati per gli elenchi

figura 3: Simboli usati per gli elenchi

All’interno di una slide è presente una sezione di foglio elettronico contenente una tabella, un istogramma relativo a essa e una nota inserita tra la tabella e il grafico. L’ordine di lettura degli oggetti all’interno della slide è il seguente: prima viene letta la tabella, poi l’istogramma e infine la nota. L’ordine di lettura non è quello naturale che ci si aspetta osservando la slide (tabella, nota, istogramma).
Probabilmente la nota non è un oggetto del foglio di calcolo, ma un etichetta aggiunta in seguito sopra (riferimento figura 4). Si spiega così l’ordine di lettura: il programma accede prima all’oggetto “foglio di calcolo” per poi passare all’oggetto “etichetta”. Ne risulta un problema dipendente solo dall’implementazione scelta e non da altri fattori.
L’accesso alla tabella è sequenziale, cioè viene letta riga per riga non risultando così comprensibile. L’ordine di lettura dell’istogramma è il seguente: partendo dall’origine vengono scanditi tutti i valori sull’asse delle ordinate, in seguito il lettore passa all’asse delle ascisse e, infine, alla legenda che si trova a lato. Non viene dato alcun feedback circa la presenza o i valori delle colonne dell’istogramma (riferimento: figura 4, i numeri determinano l’ordine di lettura).

Slide derivata da foglio di excel

figura 4: Ordine di lettura degli oggetti nella slide

Alcune abbreviazioni non sono state interpretate come ci si aspettava, ad esempio mld non è stato letto come miliardi.

Nel terzo documento, le immagini vengono completamente ignorate, senza avvisare l’utente della loro presenza. Negli elenchi il simbolo usato per l’indentazione, viene letto come “simbolo”, quindi non riconosciuto dal lettore di schermo.
Un problema riscontrato in questo documento è il fatto che, raggiunta la fine di una pagina, il lettore si blocca. Premendo i comandi CTRL + PAGE DOWN, il lettore continua la lettura nella pagina successiva (e quindi dalla prima slide presente) però non dall’inizio della slide ma in una riga qualsiasi del testo contenuto al suo interno.


Torna Inizio Pagina

Vai alla pagina - Dispense -
Torna alla pagina vista precedentemente