Università degli studi di Udine
Facoltà di scienze matematiche fisiche e naturali

Corso di Progettazione Siti Web - Valutazione Documenti con Lettore di Schermo

Vai alla pagina - Testi generici -
Torna alla pagina vista precedentemente

Pubblicazioni in Inglese

In questa classe si sono inseriti tre documenti contenenti slide:

  1. Visualization of Large Nested Graphs in 3D Navigation and Interaction.pdf 1.1
  2. A survey of computational steering environments.pdf 1.2
  3. An interactive 3D toolkit for constructing 3D widgets.pdf 1.2

Gli articoli presi in esame in questa sezione hanno una struttura relativamente semplice: il primo è organizzato su una colonna invece gli altri due sono articolati su due. Comunque si sono rilevati alcuni difetti.
Nel primo documento è presente un unico piè di pagina (a pagina uno) che non viene letto. Tutte le pagine contengono un’intestazione la quale viene sempre saltata. Anche le figure presenti vengono ignorate. All’interno di elenchi, in cui i numeri progressivi sono evidenziati inserendoli fra parentesi (ad esempio (1) per indicare il primo punto dell’elenco), il lettore legge anche le parentesi prima di passare alla lettura del testo. Ovviamente questo appesantisce l’attività di comprensione della struttura del testo: l’aspettativa è la lettura del solo numero.

Sul secondo documento è stata riscontrata una difficoltà oggettiva per far iniziare la lettura al programma: in genere Jaws incomincia a leggere appena il documento viene aperto, mentre in questo caso è stato necessario utilizzare gli opportuni comandi per farlo partire. Si è riscontrata anche la difficoltà di far proseguire la lettura da una pagina all’altra.
Ogni pagina del documento è organizzata su due colonne. Quando il lettore è arrivato in fondo colonna di sinistra, prima di passare a quella di destra, ha letto le note in calce alla colonna. La lettura del testo è stata interrotta dalla nota causando disorientamento all’ascoltatore (riferimento: figura 1).

Testo su due colonne

figura 1: Percorso seguito dal lettore nella consultazione della pagina

Viene in seguito riportata la trascrizione di quello che ci si aspetta di sentire al cambio di colonna e, in seguito, quello che realmente è stato ascoltato.

Aspettativa: Computational steering is applicable in many areas of computational science. In a broad perspective, all interactive computational processes can be regarded as a form of steering.

Lettura reale: Computational steering is applicable in many areas of computational science. In a broad perspective, all * Corresponding author; e-mail: mullie@cwi.nl interactive computational processes can be regarded as a form of steering.

Le immagini presenti ai lati dell’intestazione non sono state considerate e così anche altre immagini nel testo (esempio: figura 2), tra queste un diagramma e le foto degli autori della pubblicazione.

Immagine testo e geometrie

figura 2: Percorso seguito dal lettore nella consultazione della pagina

All’interno di una pagina, l’articolo contiene una tabella posta in verticale (riferimento: figura 3). Il lettore non l’ha considerata e ha proseguito nella lettura continua dell’intestazione della pagina stessa finché non è stato interrotto con un intervento da tastiera.

Tabella posta in verticale

figura 3: Anteprima di stampa della tabella posta in verticale

All’interno del documento è presente una sezione contenente riferimenti ad altre pubblicazioni. L’autore ha scelto di indicare le pagine, a cui fa riferimento, nel seguente modo: per esempio per indicare da pagina 36 a pagina 38 ha scritto 36 – 38. Visivamente la regola è evidente. In presenza di questa convenzione il lettore ha ignorato il trattino tra i due numeri e li ha letti sequenzialmente. Nell’esempio 36 – 38 è stato letto come “trentasei trentotto“, che non dà alcuna indicazione circa il reale significato dei due numeri.
Un problema analogo si è verificato con alcuni elenchi puntati ove il simbolo usato per indentare è un trattino. Anche in questo caso il carattere non viene letto e non è chiara l’indentazione dell’elenco o la presenza dello stesso.
I punti di domanda presenti alla fine delle frasi interrogative sono stati ignorati e dalla lettura non risulta chiaro che si tratti di domande.

La terza pubblicazione è strutturalmente analoga alla seconda e ha presentato gli stessi problemi, tranne quelli relativi alla scorrevolezza del testo, che in questo caso è risultato scorrevole. L’unico problema distintivo si è verificato nella lettura di una tabella (riferimento: figura 4). E’ stata letta riga per riga, e le x presenti all’interno di alcune celle non sono state lette.

Tabella estratta dal documento

figura 4: La tabella descritta, la freccia rossa evidenzia il simbolo ignorato


Torna Inizio Pagina

Vai alla pagina - Testi generici -
Torna alla pagina vista precedentemente