Progettazione Siti Web

Valutazione euristica - Test con l'utente - Accessibilità - Aiuto

1. Cos'è la valutazione euristica


La valutazione euristica viene fatta al fine di valutare la bontà di un sito in modo tale da permettere al maggior numero di utenti di poterlo consultare.
Tale valutazione è stata eseguita partendo dalla Home Page, valutando le pagine di alcune sezioni principali e poi delle pagine interne.

Si tenga presente che il sito esaminato è

  • giovane: ovvero è stato completamente riprogettato nella sua veste grafica rispetto alla sua struttura precedente ed arricchito con alcuni servizi aggiuntivi. E’ stato messo on-line solo da poco tempo (nel gennaio 2004), quindi la valutazione è uno strumento ottimo per valutare il nuovo lavoro


  • istituzionale: cioè è un sito della Pubblica Amministrazione che deve essere accessibile e usabile per qualsiasi tipologia d’utente

Per la valutazione di tali pagine sono state utilizzate le euristiche proposte da Nilsen (http://www.useit.com/papers/heuristic/heuristic_list.html) correlate di alcune precisazioni fornite dal prof. Giorgio Brajnik (http://www.dimi.uniud.it/~giorgio/dida/psw/euristiche.html).

Va detto che la valutazione fornisce delle opinioni personali rispetto all'aderenza delle caratteristiche del sito con quelle espresse nelle euristiche adottate.

Tali euristiche sono organizzate in modo da rendere rilevante, per ogni punto della lista, la distinzione tra:

  • architettura: organizzazione di schemi di navigazione attraverso la realizzazione di una progettazione strutturale di uno spazio informativo volti a facilitare l'esecuzione di compiti e l'accesso intuitivo dei contenuti da parte dell'utente

  • contenuto: informazioni che si vogliono porre a disposizione dell'utente

  • presentazione: organizzazione dei contenuti attraverso una corretta gestione della grafica, del sistema di etichettatura e della navigazione stessa all'interno del sito in accordo con lo schema realizzato attraverso lo studio architetturale

Ogni punto della lista è suddiviso ulteriormente in “checkpoint”, tramite i quali si riesce ad esaminare con maggior dettaglio le caratteristiche di ogni elemento preso in considerazione.

<<Indietro | Avanti>>