Salta al contenuto principale
logo università Udine

Università degli studi di Udine

Progettazione di siti e portali Web

Ti trovi in: Home > verifica tecnica Stanca - Università degli studi di Padova > Analisi Università degli studi di Padova

Analisi Università Padova - Legge Stanca

1: validità del codice

Presente
Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate nelle versioni più recenti disponibili quando sono supportate dai programmi utente. Utilizzare elementi ed attributi in modo conforme alle specifiche, rispettandone l'aspetto semantico.
Homepage
La pagina Homepage non è validata rispetto agli standard HTML. Presenta diversi errori, di seguito i più importanti:
  • <a name="top" href="#contenuto">
         <div class="invisibile">vai direttamente al contenuto della pagina</div></a>
         <a name="top" href="#menu_navigazione">
         <div class="invisibile">vai direttamente al menù di navigazione</div>
    </a>
    In questo caso viene utilizzato un elemento div dentro ad un tag a, cosa non consentita. È necessario invece utilizzare degli elementi di tipo span e utilizzare regole CSS per ottenere lo stesso risultato.
  • <SCRIPT language="JavaScript">
    											
    Non viene utilizzato, nel tag <script>, l'attributo type. Questo errore è ripetuto più volte all'interno della pagina e del sito in generale. L'attributo type è obbligatorio e gli elementi script dovrebbero essere sempre accompagnati da un tag noscript che permetta all'utente di compiere azioni alternative.
  • <ilayer visibility="show" id="layermenu">
    Vengono utilizzati elementi non definiti dallo standard. Se sono necessari particolari scelte stilistiche esse devono essere sempre compiute tramite CSS.
Offerta didattica
La pagina Offerta didattica non è validata rispetto agli standard HTML. Presenta diversi errori, di seguito i più importanti:
  • Non viene dichiarato il tipo di documento ("DOCTYPE"). È sempre necessario specificare il tipo di documento
  • se il Corso di studio segue l'ordinamento previsto dal DM 509/99)
    Non vengono usate correttamente le entità. In questo modo si rischia di ottenere diversi errori e simboli incomprensibili all'interno della pagina. È necessario utilizzare le entità per gli elementi che ne necessitano.
  • In questa pagina inoltre vengono riscontrati gli stessi errori presenti nell'homepage.
Storia
La pagina Storia non è validata rispetto agli standard HTML. Presenta diversi errori, di seguito i più importanti:
  • Come nella pagina Offerta Didattica non viene dichiarato il tipo di documento ("DOCTYPE"). È sempre necessario specificare il tipo di documento
  • In questa pagina inoltre vengono riscontrati gli stessi errori presenti nell'homepage.
Facoltà
La pagina Facoltà non è validata rispetto agli standard HTML. Presenta diversi errori, di seguito i più importanti:
  • In questa pagina inoltre vengono riscontrati gli stessi errori presenti nell'homepage.
Livello gravità: Medio

Torna su

2: no frame

Non presente
Non è consentito l'uso dei frame nella realizzazione di nuovi siti.
Non sono stati riscontrati iframe in nessuna delle 4 pagine analizzate (homepage, offerta didattica, storia e facoltà)

Torna su

3: alternative testuali

Non presente
Fornire una alternativa testuale equivalente per ogni oggetto non di testo presente in una pagina e garantire che quando il contenuto non testuale di un oggetto cambia dinamicamente vengano aggiornati anche i relativi contenuti equivalenti predisposti; l'alternativa testuale equivalente di un oggetto non testuale deve essere commisurata alla funzione esercitata dall'oggetto originale nello specifico contesto.
Analizzando le 4 pagine prese in considerazione si trovano alcune immagini come il logo in alto a sinistra o le immagini di alcuni monumenti della città di Padova nella pagina "storia". In tutte queste immagini è presente testo alternativo che ne descrive in maniera corretta e commisurata la funzione esercitata all'interno della pagina.

Torna su

4: colore

Non presente
Garantire che tutti gli elementi informativi e tutte le funzionalità siano disponibili anche in assenza del particolare colore utilizzato per presentarli nella pagina.
Analizzando le 4 pagine prese in considerazione non si riscontrano elementi informativi o funzionalità che utilizzano il colore in maniera determinante per la fruizione corretta delle stesse.

Torna su

5: scritte lampeggianti

Non presente
Evitare oggetti e scritte lampeggianti o in movimento le cui frequenze di intermittenza possano provocare disturbi da epilessia fotosensibile o disturbi della concentrazione, ovvero possano causare il malfunzionamento delle tecnologie assistive utilizzate; qualora esigenze informative richiedano comunque il loro utilizzo, avvertire l’utente del possibile rischio prima di presentarli e predisporre metodi che consentano di evitare tali elementi.
Non sono presenti scritte lampeggianti nelle 4 pagine analizzate.

Torna su

6: contrasto

Presente
Garantire che siano sempre distinguibili il contenuto informativo (foreground) e lo sfondo (background), ricorrendo a un sufficiente contrasto (nel caso del testo) o a differenti livelli sonori (in caso di parlato con sottofondo musicale); evitare di presentare testi in forma di immagini; ove non sia possibile, ricorrere agli stessi criteri di distinguibilità indicati in precedenza.
Homepage
Nella parte dedicata ai contatti, email, numeri di telefono sono presenti dei link di colore azzurro che, rispetto al background non sono necessariamente in contrasto. Infatti i link hanno questi valori RGB: R:46; G:0; B: 245; mentre il background i seguenti: R:171; G:205; B: 235; Effettuando i calcoli per verificare che i valori di background e delle scritte siano sufficientemente in contrasto si osserva che in questo caso la caratteristica non viene mantenuta rendendo la lettura difficile in particolari condizioni e per alcune tipologie d'utenti. La regola generale per il calcolo è la seguente:
{[(R1*299) + (G1*587) + (B1*114)] / 1000} - {[(R2*299) + (G2*587) + (B2*114)] / 1000} dove R1,G1, e B1 sono i valori del primo elemento preso in considerazione mentre R2,G2, e B2 sono i valori del secondo elemento. Affinchè il contrasto sia sufficiente a una buona lettura e visualizzazione il risultato deve essere maggiore di 125.
Nel nostro caso questi sono i risultati ottenuti
  • Luminosità link: 41
  • Luminosità background: 158
Quindi, sottraendo 158 - 41 si ottiene 117 che è minore di 125 e quindi non sufficiente ad una buona lettura.
Nelle altre pagine questo errore viene ripetuto più volte. In generale la maggior parte dei link utilizza il colore R:46; G:0; B: 245; e lo sfondo è in tutte le pagine R:171; G:205; B: 235;. In alcuni casi i link sono in grassetto e di un blu leggermente più scuro che rende sufficiente il valore di contrasto. Sarebbe necessario cambiare il colore dei link ad un blu più scuro in maniera di renderlo maggiormente leggibile.
Livello gravità: Alto

Torna su

7: mappe immagine

Non presente
Utilizzare mappe immagine sensibili di tipo lato client piuttosto che lato server, salvo il caso in cui le zone sensibili non possano essere definite con una delle forme geometriche predefinite indicate nella DTD adottata.
Non sono presenti mappe immagine nelle 4 pagine analizzate.

Torna su

8: mappe immagine

Non presente
In caso di utilizzo di mappe immagine lato server, fornire i collegamenti di testo alternativi necessari per ottenere tutte le informazioni o i servizi raggiungibili interagendo direttamente con la mappa.
Non sono presenti mappe immagine nelle 4 pagine analizzate.

Torna su

9: tabelle dati

Non presente
Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli attributi previsti dalla DTD adottata per descrivere i contenuti e identificare le intestazioni di righe e colonne.
Non sono presenti tabelle dati nelle 4 pagine analizzate.

Torna su

10: tabelle dati

Non presente
Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli attributi previsti nella DTD adottata per associare le celle di dati e le celle di intestazione che hanno due o più livelli logici di intestazione di righe o colonne.
Non sono presenti tabelle dati nelle 4 pagine analizzate.

Torna su

11: fogli di stile

Non presente
Usare i fogli di stile per controllare la presentazione dei contenuti e organizzare le pagine in modo che possano essere lette anche quando i fogli di stile siano disabilitati o non supportati.
Le pagine sono fruibili anche con i fogli di stile disabilitati. All'inizio della pagina vengono presentati due link veloci al menu laterale e al contenuto. Il menu laterale viene ripetuto 2 volte ma questo non compromette l'utilizzo del sito.

Torna su

12: liquid layout

Non presente
La presentazione e i contenuti testuali di una pagina devono potersi adattare alle dimensioni della finestra del browser utilizzata dall'utente senza sovrapposizione degli oggetti presenti o perdita di informazioni tali da rendere incomprensibile il contenuto, anche in caso di ridimensionamento, ingrandimento o riduzione dell'area di visualizzazione e/o dei caratteri rispetto ai valori predefiniti di tali parametri.
Pur ridimensionando le dimensioni della finestra del browser non vi è perdita di informazioni.

Torna su

13: tabelle layout

Presente
Qualora si utilizzino le tabelle a scopo di impaginazione:
  • garantire che il contenuto della tabella sia comprensibile anche quando questa viene letta in modo linearizzato
  • utilizzare gli elementi e gli attributi di una tabella rispettandone il valore semantico definito nella specifica del linguaggio a marcatori utilizzato.
Homepage
Tutto il contenuto principale della pagina viene rappresentato all'interno di una tabella suddivisa a sua volta in altre tabelle. È quindi inevitabile che la lettura linearizzata della stessa comporterà errori e l'utente a non capire in maniera esaustiva il contenuto della pagina.
Come nell'homepage il contenuto nelle altre pagine analizzate viene presentato sotto forma di una grande tabella con, al suo interno, diverse tabelle. Questa gestione del layout porta agli stessi problemi riscontrati nell'homepage.
Sarebbe necessario non utilizzare le tabelle per la gestione del layout, ma avvalersi del CSS per questo obbiettivo. Inoltre, per siti che già presentano questo tipo di gestione è necessario verificare e eventualmente correggere la corretta lettura linearizzata delle tabelle.

Torna su

14: form

Non presente
Nei moduli (form), associare in maniera esplicita le etichette ai rispettivi controlli, posizionandole in modo che per chi utilizza le tecnologie assistive la compilazione dei campi sia agevolata.
Non sono presenti form nelle 4 pagine analizzate

Torna su

15: script, applet, ...

Non presente
Garantire che le pagine siano utilizzabili quando script, applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati. Se questo non è possibile fornire una spiegazione testuale della funzionalità svolta e garantire una alternativa testuale equivalente, in modo analogo a quanto indicato nel requisito n. 3.
Le pagine sono fruibili anche senza script o altri oggetti di programmazione disattivati. L'unica differenza riscontrata è nel menu laterale in cui, con javascript disattivato, non viene visualizzato il sotto-menu dall'attributo onmouseover dei link. Questo non comporta un problema in quanto cliccando sul link nel menu si accede ad una pagina con il sotto-menu completamente fruibile.

Torna su

16: eventi

Presente
Garantire che i gestori di eventi che attivano script, applet oppure altri oggetti di programmazione o che possiedono una propria specifica interfaccia, siano indipendenti da uno specifico dispositivo di input.
In tutte le pagine analizzate il menu laterale è attivato da codice javascript: nel momento in cui viene posizionato il cursore sopra il link (onmouseover) viene aperto un sotto-menu. Senza l'utilizzo del mouse questa funzione non è fruibile. Sarebbe necessario definire un equivalente comando da tastiera per ogni comando tramite mouse: i comandi da tastiera vengono spesso utilizzati per le tecnologie assistive e possono essere attivati anche tramite comandi vocali.

Torna su

17: script, applet, PDF, ...

Non presente
Garantire che le funzionalità e le informazioni veicolate per mezzo di oggetti di programmazione, oggetti che utilizzino tecnologie non definite da grammatiche formali pubblicate, script e applet siano direttamente accessibili.
La disattivazione degli script garantisce comunque l'utilizzo di tutte le pagine. Viene disattivato l'attivazione del sotto-menu nella barra laterale ma questo non impedisce comunque di accedere al sotto menu, cliccando prima la voce principale e successivamente, al caricamento della pagina, nella voce del sotto-menu desiderata.

Torna su

18: multimediale

Non presente
Qualora un filmato o una presentazione multimediale siano indispensabili per la completezza dell'informazione fornita o del servizio erogato, predisporre una alternativa testuale equivalente sincronizzata in forma di sotto-titolazione e/o di descrizione vocale, oppure predisporre un riassunto o una semplice etichetta per ciascun elemento video o multimediale, tenendo conto del livello di importanza e delle difficoltà di realizzazione nel caso di presentazioni in tempo reale.
Non sono presenti file multimediali nelle pagine analizzate.

Torna su

19: link non ambigui

Presente
Rendere chiara la destinazione di ciascun collegamento ipertestuale (link) con testi significativi anche se letti indipendentemente dal proprio contesto oppure associare ai collegamenti testi alternativi che possiedano analoghe caratteristiche esplicative. Prevedere meccanismi che consentano di evitare la lettura ripetitiva di sequenze di collegamenti comuni a più pagine.
Homepage
Nella homepage non sono presenti link ambigui.
Offerta didattica
Nella pagina offerta didattica sono presenti link ambigui. I link "Avvisi di ammissione","Elenco dei corsi (per classe)","Elenco corsi (per Facoltà)" vengono presentati più volte all'interno della pagina. Se decontestualizzati non presentano una descrizione chiara e possono trarre in inganno l'utente. È necessario fornire sempre una descrizione del link che sia chiara e non ambigua. Differenziare i link se puntano a pagine differenti.
Storia
Nella pagina storia dell'ateneo non sono presenti link ambigui.
Facoltà
Nella pagina facoltà non sono presenti link ambigui.

Torna su

20: temporizzazioni

Non presente
Se per la fruizione del servizio erogato in una pagina è previsto un intervallo di tempo predefinito entro il quale eseguire determinate azioni, è necessario avvisare esplicitamente l'utente, indicando il tempo massimo utile e fornendo eventuali alternative per fruire del servizio stesso.
Non sono presenti temporizzazioni nelle pagine analizzate.

Torna su

21: link distanti

Presente
I collegamenti presenti in una pagina devono essere selezionabili e attivabili tramite comandi da tastiera, tecnologia in emulazione di tastiera o tramite sistemi di puntamento diversi dal mouse. Per facilitare la selezione e l'attivazione dei collegamenti con queste tecnologie assistive è anche necessario garantire che:
  • la distanza verticale di liste di link e la spaziatura orizzontale tra link consecutivi sia di almeno 1 em;
  • le distanze orizzontale e verticale tra i pulsanti di un modulo (form) sia di almeno 1 em;
  • le dimensioni dei pulsanti in un modulo (form) siano tali da rendere chiaramente leggibile l'etichetta in essi contenuta, per esempio utilizzando opportunamente il margine tra l'etichetta e i bordi del pulsante.
In tutte le pagine è presente un menu in alto a destra della pagina che presenta diversi link. Ogni link ha una distanza dal successivo non sufficiente ad una fruizione accessibile delle pagine. Anche per un utente che non presenta disabilità di alcun tipo, la vicinanza dei link può portare l'utente a cliccare un link che non voleva attivare. Questa presentazione dei link rende il menu difficile da usare e in certi casi frustrante per l'utente. È necessario disporre i link in maniera che abbiano una distanza tra di loro che consenta di cliccare sul link desiderato senza il rischio di attivarne, per sbaglio, un altro. Oltretutto la disposizione verticale dei link comporta una difficile lettura degli stessi.

Torna su

22: pagine equivalenti

Non presente
In sede di prima applicazione, per i siti esistenti, in ogni pagina che non possa essere ricondotta al rispetto dei presenti requisiti, fornire un collegamento a una pagina che li rispetti, contenga informazioni e funzionalità equivalenti e sia aggiornata con la stessa frequenza della pagina originale, evitando la creazione di pagine di solo testo. Il collegamento alla pagina accessibile deve essere proposto in modo evidente all'inizio della pagina non accessibile.
Questo requisito non è disponibile in quanto non viene presentato una pagina alternativa.

Torna su