Università degli Studi di Udine

Relazione per il corso di "Progettazione Siti Web"

Marco Cavedon
cavedon.marco@spes.uniud.it - 10 giugno 2010

Indice delle Relazioni Introduzione Perimetro dell´indagine Elenco delle barriere Sommario risultati Caso d´uso 1 - Sommario risultati Caso d´uso 2 - Sommario risultati Caso d´uso 3 - Sommario risultati Dettaglio risultati Caso d´uso 1 - Dettaglio risultati Caso d´uso 2 - Dettaglio risultati Caso d´uso 3 - Dettaglio risultati

Valid XHTML 1.1

CSS Valido!

Simulazione euristica guidata da barriere per la verifica dell´accessbilità del sito:

Radio Rai 3http://www.radio.rai.it/radio3/index.htm

Introduzione:

Nell´ambito del progetto per il corso di "Progettazione Siti Web" ho realizzato questa simulazione euristica guidata da barriere per la verifica dell´accessibilità del sito Radio Rai 3http://www.radio.rai.it/radio3/index.htm.
Per realizzarla al meglio ho utilizzato il materiale fornito dal Professor Brajnik sulle barriere (http://webquality.dimi.uniud.it/metodo-barriere.html) per la verifica dell´accessibilità.
Questa simulazione è stata pensata e strutturata attraverso le seguenti fasi:

  • Esplorazione del sito: per familiarizzare con il contesto in cui eseguire la simulazione euristica;
  • Scelta delle categorie di utenti disabili (o disabilitati): in base alla categoria ho poi creato un caso d´uso (use case) in cui un ipotetico utente disabile (o disabilitato) appartenente a quella determinata categoria potrebbe trovarsi ad operare;
  • Scelta delle possibili barriere da valutare: ovvero quali potrebbero essere gli ostacoli che un utente disabile (o disabilitato) potrebbe incontrare?
  • Scelta della pagine da esaminare: in base alle barriere identificate ed ai casi d´uso;
  • Analisi delle pagine selezionate alla ricerca di determinate barriere. Ogni barriera rilevata è stata identificata e registrata in modo poi da riuscire a determinarne la gravità;
  • Suddivisione dei problemi riscontrati per gravità tenendo conto di due fattori: l´impatto che questi problemi possono avere sull´utente e la frequenza con sui si presentano.

Una volta raccolti i problemi ho utilizzato la tabella che segue per calcolare la gravità di un difetto:

Impatto:Frequenza:Gravità:
11minore
12minore
13serio
21serio
22serio
23critico
31critico
32critico
33critico

Se consideriamo l´impatto del difetto sull´utente allora avremo che, in una scala da 1 a 3 (dove 3 identifica l´impatto maggiore), indicheremo con:

  • 1: il difetto viene notato dall´utente ma riesce con facilità ad aggirare l´ostacolo. Questo difetto non compromette l´esito dell´operazione che l´utente sta eseguendo ma potrebbe incidere sull´efficienza e/o la soddisfazione con cui l´utente sta svolgendo il compito.
  • 2: la presenza del problema è notata ed incide significativamente sull´efficacia e/o sicurezza. L´utente non riesce ad aggirarlo facilmente, o ad evitarlo. Per uscire dalla situazione problematica l´utente puó necessitare di notevole tempo, vari tentativi ed ingegno. Il problema rende difficile, faticoso e/o rischioso il proseguimento del compito, ed è facile che l´utente compia degli errori. Il problema incide sicuramente e marcatamente su efficacia e/o sicurezza.
  • 3: si tratta di una barriera che porta molto spesso a rinunciare al raggiungimento dello scopo: gli errori possono essere molti e con gravi conseguenze; vie alternative non esistono. L´impatto negativo su efficacia e sicurezza è elevato

Se invece consideriamo la frequenza con cui questo difetto compare durante l´esecuzione possiamo avere questi valori:

  • 1: il problema si manifesta raramente e non sempre durante lo svolgimento del compito, dunque esso incide in maniera molto limitata sulla produttività e sulla soddisfazione.
  • 2: il problema si verifica ogni volta che si svolge quel compito. Puó incidere significativamente su produttività e su soddisfazione.
  • 3: il problema si verifica piú volte durante lo svolgimento del compito. Sicuramente incide sulla produttività, facendola calare marcatamente, ed altrettanto di sicuro incide sulla soddisfazione.
Torna all´inizio
Perimetro dell´indagine:

Per questa simulazione euristica ho scelto tre categorie di utenti disabili (o disabilitati):

  • Utenti non vedenti: utenti di lettori di schermo o di browser parlanti; utenti di barre Braille; tipicamente ciechi, talvolta ipovedenti. Questa categoria potrebbe includere anche utenti vedenti ma costretti ad usare qualche tecnologia disabilitante: browser che non visualizzano immagini, portali vocali.
    Vai al caso d´uso

  • Utenti ipovedenti: utenti ipovedenti di ingranditori di schermo; talvolta utenti degli strumenti di accessibilità offerti direttamente dal sistema operativo. Questa categoria potrebbe includere anche utenti disabilitati da tecnologie quali cellulari e PDA con schermi ridotti, con una ridotta possibilità di interagire.
    Vai al caso d´uso

  • Utenti disabili cognitivi: persone con abilità limitata di elaborare e ricordare informazioni, prendere decisioni o apprendere; includono disabili nell´apprendere (dislessici o disgrafici), con disturbi nell´attenzione, con disabilità nella crescita (es. autismo, Down) o con disturbi neurologici (es. Alzheimer). Questa categoria potrebbe includere anche persone che usano il sito sotto stress (ad es. con fretta in un ambiente rumoroso e pieno di distrazioni, o durante la guida di un´automobile). Inoltre la categoria può includere anche visitatori del sito di una lingua straniera.
    Vai al caso d´uso

Per poter eseguire la simulazione ho esaminato le seguenti pagine del sito (in data 18/06/2010) in quanto sembrano le pagine piú invitanti per un utente medio che si collega al sito:

  • HOME RADIO3http://www.radio.rai.it/radio3/index.htm
  • PROGRAMMIhttp://www.radio3.rai.it/dl/radio3/Page-746f22e3-a874-41d2-b2e0-40d912ec583e.html
  • PRIMA PAGINAhttp://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-546fce50-63a7-4a3a-a677-c01b234511bd.html
  • ALZA IL VOLUMEhttp://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-fb4d248f-0c49-4429-a145-183c155a2301.html
  • CHIODO FISSOhttp://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-0922ce7c-85c4-4d46-a1aa-4b34ddc40ba0.html

Per poter fare questo ho utilizzato i seguenti strumenti:

Torna all´inizio
Elenco delle barriere:

Ogni categoria di utenti disabili (o disabilitati) può incontrare durante l´utilizzo di un´applicazione web delle specifiche barriere che ne ostacola l´utilizzo.
Elenco delle possibili barriere per Utenti non vedenti:

Elenco delle possibili barriere per Utenti ipovedenti:

Elenco delle possibili barriere per Utenti disabili cognitivi:

Torna all´inizio
Sommario risultati:

Ho esaminato le pagine selezionate alla ricerca di eventuali difetti rispetto le barriere sopra elencate con questi esiti:

Caso d´uso 1: Utente non vedente - Sommario risultati

Scenario d´uso 1: Gloria è una donna di 32 anni, non vedente dalla nascita. Questo peró non le hai mai negato l´utilizzo del web come strumento di ricerca. Gloria attualmente lavora presso una cooperativa dell´Alto Vicentino che ha, tra gli altri appalti, la gestione di un centro diurno per anziani.
Per navigare sul web utilizza il lettore di schermo NVDA.

BarrieraImpattoFrequenzaGravità
Immagini ricche senza testo alternativo---
Mancanza di didascalie del video---
Colore essenziale33critico
Frame inaccessibili---
Materiale in movimento---
Immagini funzionali in sfondo---
Immagini funzionali prive di testo---
Link generici11minore
Link ambigui11minore
Menu dinamici in JavaScript22serio
Eventi mouse31critico
ASCII art---
Titoli spaziati---
Troppi link21serio
Form con redirect---
Link non separati23critico
Nuove finestre32critico
Form senza LABEL11minore
Temporizzazioni troppo brevi22serio
Tabelle dati---
Tabelle di impaginazione---
Pagine senza titoli---
Frame senza titolo---
Marcatura della lingua22serio
Suddivisione in sezioni---
Immagini come titoli---
Mancanza di tasti rapidi---
Skip links---
Pagina solo testo---
Controlli del browser disabilitati---
Torna all´inizio
Caso d´uso 2: Utente ipovedente - Sommario risultati

Scenario d´uso 2: Simone è un ragazzo ipovedente di 16 anni che frequenta un istituto professionale per l´edilizia; è appassionato di telefonia, social network e musica hip hop. Utilizza il computer ed internet sia per svolgere i compiti di scuola sia per reperire informazioni sui suoi interessi.
Utilizza Magnifier presente su Microsoft Windows XP.

BarrieraImpattoFrequenzaGravità
Immagini ricche malposizionate---
Immagini ricche incluse nello sfondo---
Contrasto visivo insufficiente---
Materiale in movimento---
Immagini funzionali in sfondo---
Immagini funzionali prive di testo---
Menu dinamici in JavaScript22serio
Mancanza di link interni12minore
Righe di testo lunghe13serio
Troppi link21serio
Form con redirect---
Form ampie---
Finestre sovrapposte31critico
Temporizzazioni troppo brevi22serio
Immagini come titoli---
Mancanza di tasti rapidi---
Testo non ridimensionabile---
Layout non ridimensionabile---
Skip links---
Controlli del browser disabilitati---
Torna all´inizio
Caso d´uso 3: Utente disabile cognitivo - Sommario risultati

Scenario d´uso 3: Giovanni è un ragazzo di 23 anni, studente di Scienze dell´Architettura all´Università di Venezia. È inoltre maestro dei novizi in AGESCI. Per un´attività di "Scelta Politica" ha deciso di proporre ai suoi ragazzi l´ascolto di una puntata della trasmissione "Chiodo Fisso". Giovanni non è mai stato a suo agio con la tecnologia e sta cercando di far partire la puntata di venerdí 11 giugno 2010 in una stanza del Centro Giovanile dotata di impianto stereo collegato ad un notebook conesso alla rete via wireless mentre i suoi animati si stanno intrattenendo con alcune barzellette.

BarrieraImpattoFrequenzaGravità
Mancanza di didascalie del video---
Link generici---
Link ambigui---
Mancanza di link interni12minore
Assenza di icone21serio
Testo complesso---
Sito complesso---
Troppi link21serio
Campi di testo---
Nuove finestre32critico
Temporizzazioni troppo brevi22serio
Suddivisione in sezioni---
Pagina solo testo---
Torna all´inizio
Torna all´inizio
Dettaglio risultati:

Seguono nel dettaglio tutte le barriere individuate durate l´analisi del sito per ogni caso d´uso:

Caso d´uso 1: Utente non vedente - Dettaglio risultati
Colore essenziale Impatto: 3 Frequenza: 3 Gravità: critico

Nel sito non vengono distinti i link già visitati da quelli non visitati; infatti vengono rappesentati con il medesimo colore.
In questo caso un utente non vedente che utilizza un lettore di schermo non è in grado di distinguere un link giá percorso da uno mai visitato, e questo puó portare ad una riduzione anche totale dell´efficacia.

Es. 1:

.menuPrincipale ul li#link_direttaTv a:link, .menuPrincipale ul li#link_direttaTv a:visited{
display: block;
color: #0c9cff;
}

Soluzione:
Utilizzare, oltre a colore ed effetti grafici diversi per distinguere i collegamenti già visitati da quelli non visitati, anche altri mezzi che abbiano una rappresentazione uditiva in modo che un lettore di schermo possa far capire all´utente se ha già utilizzato quel link o meno.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Link generici Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore

La pagina Alza il volume presenta una lista di collegamenti alle scorse puntate come una lista di date; è probabile che un utente che utilizza un lettore di schermo non riesca a capire a cosa si riferiscano i link.

Es. 1:

Immagine che mostra parte della pagina principale in cui è contenuto un link con etichetta generica

Soluzione:
Utilizzare delle etichette specifiche, come ad esempio "Ascolta la puntata del 16 giugno 2010".

Torna all´inizioTorna alla tabella
Link ambigui Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore

Alcuni link contenuti nella pagina principale presentano etichette poco informative che possono creare confusione all´utente che utilizza un lettore di schermo.

Es. 1:

Immagine che mostra parte della pagina principale in cui è contenuto un link con etichetta ambigua

Soluzione:
Utilizzare un´etichetta informativa, ad esempio "Ulteriori dettagli sulla proposta RADIO3MONDO".

Torna all´inizioTorna alla tabella
Menu dinamici in JavaScript Impatto: 2 Frequenza: 2 Gravità: serio

In tutte le pagine è presente un menu in JavaScript che consente di controllare la scaletta dei programmi suddivisi per giorni e fasce orarie; posizionando il focus su una fascia o un giorno il contenuto del menu si adegua automaticamente ma questo puó non essere percepito da un utente di lettore di schermo che quindi non riesce ad utilizzare il menu.

Es. 1:

Immagine che mostra il menu in javascript

Soluzione:
Fare in modo che tutte le opzioni di navigazione e i comandi operativi (ad es. i comandi da menu) siano attivabili anche disattivando JavaScript.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Eventi mouse Impatto: 3 Frequenza: 1 Gravità: critico

Per attivare il comando "RADIO3 LIVE" è necessario l´utilizzo del mouse in quando il comando è implementato dal comando "onclick". Questo comporta l´impossibilità di utilizzo da parte di un utente che utilizza solamente tastiera.

Es. 1:



<a onclick="popupRadioDiretta(´/dl/RaiTV/popup/player_radio.html?v=3´,´direttaRadio´,´width=500,height=132´)" href="/dl/radio3/ContentItem-5e934b7c-91ba-4f71-95a6-1d9064be7f1d.html">Radio3 Live</a>

Soluzione:
Utilizzare anche i gestori di eventi logici: onkeypress.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Troppi link Impatto: 2 Frequenza: 1 Gravità: serio

Nella pagina Programmi vengono elencati tutti i programmi a cui è possibile accedere. Essi però non sono raggruppati e ció significa che un utente di lettore di schermo deve prima passare tutti i link in rassegna per trovare quello che cerca e sucessivamente ricercarlo con un calo evidente a livello di produttività e soddisfazione.

Es. 1:

Immagine che mostra la lista dei link dei programmi radio

Soluzione:
Suddividere i link in categorie/sezioni tramite l´utilizzo di liste (UL) o DIV. È importante che l´utente possa capire leggendo solamente l´etichetta della categoria se continuare con un controllo approfondito o se passare alla categoria successiva.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Link non separati Impatto: 2 Frequenza: 3 Gravità: critico

Nella pagina Programmi vengono elencati tutti i programmi a cui è possibile accedere ma i link non sono separati tra loro. L´utente di lettore di schermo si sente quindi pronunciare un elenco di link senza una pausa tra un link e l´altro creando cosí delle difficoltá all´utente disabile che dovrà faticare per individuare e selezionare il link prescelto.

Es. 1:

Immagine che mostra la lista dei link dei programmi radio

Soluzione:
Separare i link con caratteri pronunciabili (ad es. "|" o "-") o con immagini dotate di alt pronunciabile.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Nuove finestre Impatto: 3 Frequenza: 2 Gravità: critico

Alcune applicazioni presenti nelle pagine analizzate utilizzano popup come ad esempio i link del menu "Riascolta" o l´applicazione "RADIO3 LIVE". Questo puó portare confusione ad un utente di lettore di schermo in quanto non si rende conto di trovarsi in una finestra nuova in cui anche il tasto "BACK" non funziona piú come ancora.

Es. 1:

Immagine che mostra l´utilizzo di popup all´interno del sito analizzato

Soluzione:
Evitare l´utilizzo di nuove finestre o in alternativa rendere subito noto all´utente che si trova in una nuova finestra.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Form senza LABEL Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore

All´interno del sito è presente un form "Ricerca" privo di attributo LABEL. Essendo l´unico form della pagina questo non crea una riduzione marcata dell´efficiacia ma potrebbe creare confusione ad un utente di lettore di schermo.

Es. 1:

Immagine che mostra il from "Ricerca" nella pagina principale

Soluzione:
Associare al form un attributo LABEL adeguato.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Temporizzazioni troppo brevi Impatto: 2 Frequenza: 2 Gravità: serio

Il server causa un refresh della pagina senza avvertire prima l´utente. Questo puó creare una situazione di difficoltà per un utente di lettore di schermo in quanto di colpo si ritrova a visualizzare una pagina con contenuti diversi dai precedenti senza che egli ne sia consapevole.

Es. 1:

Soluzione:
Avvisare l´utente che il server sta per aggiornare la pagina e permette all´utente di acconsentire o meno a questa operazione.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Marcatura della lingua Impatto: 1 Frequenza: 3 Gravità: serio

All´interno del sito sono presenti parole non italiane non marcate con gli opportuni strumenti; un lettore di schermo non è in grado di distinguere queste parole e le pronuncia in modo errato, creando difficoltà di comprensione all´utente.

Es. 1:

Ogni pagina è priva dell´attributo "LANG" di HTML che permette di sapere in che lingua è scritto il documento.


Soluzione:
<html lang="it">

Es. 2:

Presente in ogni pagina:

Immagine che mostra alcuni collegamenti privi di marcatura della lingua
Soluzione:
<li><a href="http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/webcam.html"><span lang="en">Webcam</span></a></li>
<li><a href="/dl/radio3/ContentItem-07eb6f06-64d7-499d-9b64-8527c673a58a.html"><span lang="en">Facebook</span></a></li>
<li><a href="/dl/radio3/ContentItem-6d41ea83-6a49-4344-8db4-013db3e17765.html"><span lang="en">Twitter</span></a></li>
<li><a href="/dl/radio3/ContentItem-5c1864a6-25c1-4a18-8951-f7f9e41d2aa0.html"><span lang="en">aNoobi</span></a></li>

<div class="credits">© RAI 2009 - P.Iva 06382641006 <span lang="en">Engineered by Rainet</span></div>

Es. 3:

Presente nella pagina "Alza il volume":

Immagine che mostra alcuni collegamenti privi di marcatura della lingua
Soluzione:
<a href="http://www.rai.it/dl/radio3/programmi/archivio/ContentSet-c94ab882-3003-430c-9fcc-c653d4fde58a.html"><span lang="en">What A Wonderful WORD</span></a>

Torna all´inizioTorna alla tabella
Torna all´inizio
Caso d´uso 2: Utente ipovedente - Dettaglio risultati
Menu dinamici in JavaScript Impatto: 2 Frequenza: 2 Gravità: serio

In tutte le pagine è presente un menu in JavaScript che consente di controllare la scaletta dei programmi suddivisi per giorni e fasce orarie; posizionando il focus su una fascia o un giorno il contenuto del menu si adegua automaticamente ma questo puó non essere percepito da un utente di ingranditore di schermo che quindi non riesce ad utilizzare il menu.

Es. 1:

Immagine che mostra il menu in javascript

Soluzione:
Fare in modo che tutte le opzioni di navigazione e i comandi operativi (ad es. i comandi da menu) siano attivabili anche disattivando JavaScript.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Mancanza di link interni Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore

Le pagine sono dense di contenuto che non viene visualizzato all´interno di una schermata; un utente ipovedente che utilizza un ingranditore di schermo è costretto a muovere il campo visivo alla ricerca della barra di scorrimento e quindi ricercare il punto in cui si trovava.

Es. 1:

Soluzione:
Posizionare dei collegamenti all´interno di ciascuna sezione in modo da agevolare lo spostamento dell´utente tra i vari contenuti.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Righe di testo lunghe Impatto: 1 Frequenza: 3 Gravità: serio

Le pagine contengono righe di testo troppo lunghe rispetto al campo visivo: l´utente deve continuamente far scorrere il campo visivo da sinistra verso destra per poter leggere il contenuto.

Es. 1:

Soluzione:
Utilizzare un layout liquido che consenta all´utente di settare le dimensioni della finestra e dei caratteri in modo da evitare l´utilizzo della barra di scorrimento.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Troppi link Impatto: 2 Frequenza: 1 Gravità: serio

Nella pagina Programmi vengono elencati tutti i programmi a cui è possibile accedere. Essi però non sono raggruppati e ció significa che un utente di ingranditore di schermo deve prima esaminare e memorizzare tutti i link e quindi ricercare quello scelto con un calo evidente a livello di produttività e soddisfazione.

Es. 1:

Immagine che mostra la lista dei link dei programmi radio

Soluzione:
Suddividere i link in categorie/sezioni tramite l´utilizzo di liste (UL) o DIV. È importante che l´utente possa capire leggendo solamente l´etichetta della categoria se continuare con un controllo approfondito o se passare alla categoria successiva.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Finestre sovrapposte Impatto: 3 Frequenza: 1 Gravità: critico

Puó capitare che i popup che si attivano dalla sezione "Riascolta" si posizionino esattamente sopra la pagina utilizzata da un utente con ingranditore di schermo e quindi questi non riesca a capire cosa sia successo.

Es. 1:

Soluzione:
Evitare di aprire nuove finestre; se lo si deve proprio fare, fare in modo che sin dall´inizio della nuova pagina sia chiaro all´utente che si tratta di una nuova finestra e dargli/le modo di chiuderla. Evitare di sovrapporle complementamente o quasi con la finestra principale.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Temporizzazioni troppo brevi Impatto: 2 Frequenza: 2 Gravità: serio

Il server causa un refresh della pagina senza avvertire prima l´utente. Questo puó creare una situazione di difficoltà per un utente di ingranditore di schermo in quanto di colpo si ritrova a visualizzare una pagina con contenuti diversi dai precedenti senza che egli ne sia consapevole.

Es. 1:

Soluzione:
Avvisare l´utente che il server sta per aggiornare la pagina e permette all´utente di acconsentire o meno a questa operazione.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Torna all´inizio
Caso d´uso 3: Utente disabile cognitivo - Dettaglio risultati
Mancanza di link interni Impatto: 1 Frequenza: 2 Gravità: minore

Le pagine sono dense di contenuto che non viene visualizzato allŽinterno di una schermata; un utente con disabilitá congnitiva permanente o temporanea puó trovarsi in difficoltà nel muoversi all´interno del sito.

Es. 1:

Soluzione:
Posizionare dei collegamenti all´interno di ciascuna sezione in modo da agevolare lo spostamento dell´utente tra i vari contenuti.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Assenza di icone Impatto: 2 Frequenza: 1 Gravità: serio

Nella pagina Programmi vengono elencati tutti i programmi a cui è possibile accedere. Non sono presenti icone che aiutino l´utente ad identificare un determitato link.

Es. 1:

Immagine che mostra la lista dei link dei programmi radio

Soluzione:
Utilizzare delle icone appropriate per facilitare l´individuazione e la comprensione dei link.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Troppi link Impatto: 2 Frequenza: 1 Gravità: serio

Nella pagina Programmi vengono elencati tutti i programmi a cui è possibile accedere. Essi però non sono raggruppati e ció significa che un utente con disabilitá cognitivapuó trovarsi in difficoltà per essere obbligato ad uno sforzo di lettura e memorizzazione dei collegamenti; in piú non sono presenti icone che lo aiutino ad identificare un determitato link.

Es. 1:

Immagine che mostra la lista dei link dei programmi radio

Soluzione:
Suddividere i link in categorie/sezioni tramite l´utilizzo di liste (UL) o DIV. È importante che l´utente possa capire leggendo solamente l´etichetta della categoria se continuare con un controllo approfondito o se passare alla categoria successiva. Utilizzare anche icone per facilitare l´individuazione e la comprensione dei link.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Nuove finestre Impatto: 3 Frequenza: 2 Gravità: critico

Alcune applicazioni presenti nelle pagine analizzate utilizzano popup come ad esempio i link del menu "Riascolta" o lŽapplicazione "RADIO3 LIVE". Questo puó creare confusione in un utente con disabilitá cognitiva in quanto puó non aspettarsi l´apertura di una nuova finestra in cui anche il tasto "BACK" non funziona piú come ancora.

Es. 1:

Immagine che mostra l´utilizzo di popup all´interno del sito analizzato

Soluzione:
Evitare l´utilizzo di nuove finestre o in alternativa rendere subito noto all´utente che si trova in una nuova finestra.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Temporizzazioni troppo brevi Impatto: 2 Frequenza: 2 Gravità: serio

Il server causa un refresh della pagina senza avvertire prima l´utente. Questo puó creare una situazione di difficoltà per l´utente in quanto di colpo si ritrova a visualizzare una pagina con contenuti diversi dai precedenti senza che egli ne sia consapevole.

Es. 1:

Soluzione:
Avvisare l´utente che il server sta per aggiornare la pagina e permette all´utente di acconsentire o meno a questa operazione.

Torna all´inizioTorna alla tabella
Torna all´inizio
Torna all´inizio