Valutazione di conformità di Brochetta Silvio e Pretto Alida

Regione AbruZzo

Cos'è l'accessibilità

Il livello di accessibilità di un sito web è definito dalla possibilità per un utente di usufruire di un sito attraverso la sua interfaccia e il suo contenuto nei contesti e con i dispositivi più diversi ed è un elemento fondamentale per la valutazione di un sito Web.

In particolare un sito è accessibile se permette la navigazione con lo stesso grado di efficacia sia ad utenti non disabili che disabili, intesi nel senso ampio del termine e quindi utenti con limitazioni visive, uditive, motorie, cognitive o anche tecnologiche (per esempio che usano browser obsoleti).

La principale ricchezza di Internet è la sua universalità, la possibilità di accedere alle informazioni sempre e ovunque, ma questo pregio rimane solo teorico quando l'accessibilità viene a mancare.

Metodologia utilizzata

Per svolgere lo studio di conformità abbiamo usato le linee guida WCAG stilate dal W3C, il consorzio mondiale che definisce gli standard per il Web.

Lo scopo di queste linee guida è quello di promuovere l'accessibilità; se rispettate il sito sarà fruibile da tutti gli utenti, indipendentemente dal particolare interprete o da eventuali limitazioni a cui essi possono essere costretti.

In particolare, le linee guida WCAG si basano sui due principi generali:

Sono strutturate in 14 punti chiave:

  1. Fornire alternative equivalenti al contenuto audio e visivo
  2. Non fare affidamento sul solo colore
  3. Usare marcatori e fogli di stile e farlo in modo appropriato
  4. Chiarire l'uso di linguaggi naturali
  5. Creare tabelle che si trasformino in maniera elegante
  6. Assicurarsi che le pagine che danno spazio a nuove tecnologie si trasformino in maniera elegante
  7. Assicurarsi che l'utente possa tenere sotto controllo i cambiamenti di contenuto nel corso del tempo
  8. Assicurare l'accessibilità diretta delle interfacce utente incorporate
  9. Progettare per garantire l'indipendenza da dispositivo
  10. Usare soluzioni provvisorie
  11. Usare le tecnologie e le raccomandazioni del W3C
  12. Fornire informazione per la contestualizzazione e l'orientamento
  13. Fornire chiari meccanismi di navigazione
  14. Assicurarsi che i documenti siano chiari e semplici

Ogni punto identifica con precisione determinati obiettivi ed ognuno si suddivide in diversi punti di controllo, ad ognuno dei quali è stato assegnato un livello di priorità, in base all'impatto che ha in termini di accessibilità.

Livelli di priorità

Possiamo individuare tre livelli di priorità:

Per una più completa versione di tutte le linee guida si può consultare la versione in italiano, oppure versione originale in lingua inglese

Perimetro d indagine

Al fine di rendere chiaro il riferimento a varie parti delle pagine, riportiamo la seguente immagine, con indicato i nomi che useremo in tutta la relazione.

screen home page regione abruzzo

Sommario dei risultati

Priority 1 checkpoints

In General (Priority 1) YESNoN/A
1.1 Provide a text equivalent for every non-text element (e.g., via "alt", "longdesc", or in element content). this includes: images, graphical representations of text (including symbols), image map regions, animations (e.g., animated GIFs), applets and programmatic objects, ascii art, frames, scripts, images used as list bullets, spacers, graphical buttons, sounds (played with or without user interaction), stand-alone audio files, audio tracks of video, and video.   X  
2.1 Ensure that all information conveyed with color is also available without color, for example from context or markup. X    
4.1 Clearly identify changes in the natural language of a document s text and any text equivalents (e.g., captions).   X  
6.1 Organize documents so they may be read without style sheets. For example, when an HTML document is rendered without associated style sheets, it must still be possible to read the document. X    
7.1 Until user agents allow users to control flickering, avoid causing the screen to flicker. X    
14.1 Use the clearest and simplest language appropriate for a sites content. X    
6.3 Ensure that pages are usable when scripts, applets, or other programmatic objects are turned off or not supported. If this is not possible, provide equivalent information on an alternative accessible page.   X  
11.4 If, after best efforts, you cannot create an accessible page, provide a link to an alternative page that uses W3C technologies, is accessible, has equivalent information (or functionality), and is updated as often as the inaccessible (original) page.   X  

Priority 2 checkpoints

In General (Priority 2) YESNoN/A
2.2 Ensure that foreground and background color combinations provide sufficient contrast when viewed by someone having color deficits or when viewed on a black and white screen. [Priority 2 for images, Priority 3 for text]. X    
3.1 ;When an appropriate markup language exists, use markup rather than images to convey information.   X  
3.2 Create documents that validate to published formal grammars.   X  
3.3 Use style sheets to control layout and presentation.   X  
3.4 Use relative rather than absolute units in markup language attribute values and style sheet property values.   X  
3.5 Use header elements to convey document structure and use them according to specification.   X  
3.6 Mark up lists and list items properly. X    
6.5 Ensure that dynamic content is accessible or provide an alternative presentation or page.   X  
10.1 Until user agents allow users to turn off spawned windows, do not cause pop-ups or other windows to appear and do not change the current window without informing the user.   X  
11.2 Avoid deprecated features of W3C technologies.   X  
13.1 Clearly identify the target of each link. X    
13.2 Provide metadata to add semantic information to pages and sites.   X  
13.3 Provide information about the general layout of a site (e.g., a site map or table of contents). X    
13.4 Use navigation mechanisms in a consistent manner.   X  
10.2 Until user agents support explicit associations between labels and form controls, for all form controls with implicitly associated labels, ensure that the label is properly positioned. X    
12.4 Associate labels explicitly with their controls. X    
7.3 Until user agents allow users to freeze moving content, avoid movement in pages.     X
8.1 Make programmatic elements such as scripts and applets directly accessible or compatible with assistive technologies [Priority 1 if functionality is important and not presented elsewhere, otherwise Priority 2.] X    

Priority 3 checkpoints

In General (Priority 3) YESNoN/A
4.2 Specify the expansion of each abbreviation or acronym in a document where it first occurs.   X  
9.5 Provide keyboard shortcuts to important links (including those in client-side image maps), form controls, and groups of form controls. X    
11.3 Provide information so that users may receive documents according to their preferences (e.g., language, content type, etc.)   X  
13.7 If search functions are provided, enable different types of searches for different skill levels and preferences. X    
14.3 Create a style of presentation that is consistent across pages.   X  

Risultati dettagliati

Checkpoint di priorità 1

1.1 Fornire un equivalente testuale per ogni elemento non di testo

Punto non rispettato: alcune immagini non presentano alcun testo alternativo, come quelle che costituiscono il menu destro e quelle dei link sinistri; molte altre ne presentano uno non significativo, per esempio: immagine inerente alla notizia.

2.1 Assicurarsi che tutta l'informazione veicolata dal colore sia disponibile anche senza

Le informazioni non sono veicolate dal colore, in quanto ben usufruibili anche senza di esso. Per testare questo punto si è usato la versione monocromo di Colorfilter

4.1 Identificare con chiarezza i cambiamenti nel linguaggio naturale del testo di un documento e in ogni equivalente testuali

I cambiamenti di linguaggio non sono identificati usando l'attributo lang del tag span e questo crea dei problemi agli utenti che utilizzano un lettore di schermo. Questa mancanza è stata rilevata in più parti del sito, specialmente all'interno del testo dei vari articoli riportati.

Esempio di soluzione:
<span lang="en"> Winter Festival </span>
6.1 Organizzare i documenti in modo che possano essere letti senza i fogli di stile

Togliendo i fogli di stile, le pagine risultano ugualmente leggibili e soprattutto presentano lo stesso contenuto visualizzato usando invece i CSS associati alle pagine.

7.1 Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di controllare lo sfarfallio, evitare di far sfarfallare lo schermo

In generale questo punto viene rispettato, in quanto non si presenta alcuno sfarfallio dello schermo. Tuttavia, usando una risoluzione di 1280x768 pixel la pagina http://gare.regione.abruzzo.it/forniture.asp risulta sfarfallare molto; riteniamo che questo problema sia dovuto allo sfondo rigato. Sebbene attualmente gli utenti che usano tale risoluzione sono ancora una minoranza, questo è un problema che dovrebbe essere risolto.

14.1 Usare il linguaggio più chiaro e semplice possibile che sia adatto al contenuto di un sito

A nostro avviso, il linguaggio utilizzato è adatto al contenuto del sito ed è chiaro e di facile comprensione. Nonostante ciò, a volte vengono usate sigle ed abbreviazioni che possono non essere chiari a tutti gli utenti e che andrebbero chiarita, ma questa tematica è stata trattata nel punto 4.2 dei checkpoint di priorità 3

6.3 Assicurarsi che le pagine siano utilizzabili quando script, applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati. Se questo non è possibile, fornire informazione equivalente in una pagina accessibile alternativa

Se i javascript vengono disabilitati, alcune parti del sito non sono più usufruibili e non viene fornita alcuna informazione relativa a riguardo. Ne è un esempio la sezione cartografia nella quale non si riesce a visualizzare le varie mappe

11.4 Se, nonostante ogni sforzo, non si può creare una pagina accessibile, fornire un collegamento a una pagina alternativa

Questo punto non viene rispettato nella sezione relativa alla cartografia, di cui si è già parlato nel punto 6.3

Checkpoint di priorità 2

2.2 Assicurarsi che le combinazioni fra colori dello sfondo e del primo piano forniscano un sufficiente contrasto se visti da qualcuno con deficit percettivi sul colore

A nostro avviso questo punto è rispettato. Per verificarlo abbiamo usato Colorfilter per simulare la visualizzazione del sito da parte di persona con problemi percettivi dei colori e in tutti i casi il contrasto è accettabile

3.1 Quando esiste un linguaggio di marcatori adatto per veicolare informazioni, usare un marcatore piuttosto che le immagini.

Questo punto non è rispettato nel menu destro, in cui le informazioni sono completamente veicolate della immagini, tra l'altro completamente prive di un testo alternativo. Una presenza massiccia di immagini si ha anche nelle pagine "Aree tematiche" e "Eventi della vita" raggiungibili dal menu sinistro, ma in questo caso l'immagine associata i link è accompagnata anche da un testo, anche se a nostro avviso troppe immagini rendono più lenta la ricerca da parte dell'utente dell'informazione desiderata.

3.2 Creare documenti che facciano riferimento a grammatiche formali pubblicate

Non tutte le pagine analizzate fanno riferimento a grammatiche formali pubbliche; ne è un esempio la pagina relativa al turismo, presente tra i link della sezione "Turismo e Cultura", nella quale manca una dichiarazione sul tipo di documento che rimanda a un Dtd pubblico.

3.3 Usare fogli di stile per controllare l'impaginazione e la presentazione

Le pagine raggiungibili dal menu principale risultano conformi a questo punto, ma non è così per la totalità del sito, in quanto non tutte le pagine utilizzano dei fogli di stile, altre le usano, ma solo per controllare certi elementi della pagina e non altri, e utilizzano quindi l'attributo STYLE all'interno del codice della pagina per dare essa una certa formattazione, violando così questo punto.

3.4 Usare unità relative e non assolute nei valori degli attributi del linguaggio dei marcatori e i valori della proprietà del foglio di stile

In tutte le pagine l'uso delle unità di misura non è omogeneo e vengono usate sia unità relative che assolute.

Riportiamo come esempio parte del codice del file ffmain.css

input, select, textarea {
font-family:tahoma;
font-size: 7pt;
}
.sequenceLeft table {
width: 96%;
font-size:.8em;
border:1px solid #2F5186;
margin:10px 2% 10px 2%;
padding:0;
}
3.5 Usare elementi di intestazione per veicolare la struttura del documento e usarli in modo conforme alle specifiche

In più parti gli elementi di intestazione per veicolare la struttura del documento non vengono utilizzati in maniera opportuna, come ad esempio in www.regione.abruzzo.it/xEuropa (raggiungibile dal menu sinistro alla voce Europa), dove non vengono usati tag h1 e h2, ma vengono invece usati h3 e h4, non rispettando così una logica nella struttura della pagina

3.6 Marcare le liste ed elencare le voci in modo appropriato

In tutte le pagine le liste sono marcate opportunamente e anche le voci sono elencate in maniera appropriata

6.5 Assicurarsi che il contenuto dinamico sia accessibile oppure fornire una presentazione o pagina alternativa

Una sezione che non rispetta questo punto è, come per i punti 6.3 e 11.4, quella relativa alla cartografia, in cui non viene fornita alcuna pagina alternativa

10.1 Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di bloccare la generazione di nuove finestre, non fare apparire finestre a cascata o di altro tipo e non cambiare la finestra attiva senza informare l'utente

In molte sezioni del sito, clickando su alcune voci presenti nei menu, viene aperta una nuova finestra senza informare minimamente l'utente. La cosa è fastidiosa specialmente per il fatto che non tutti i link o tutte le voci di menù hanno questo comportamento, cosa che disorienta maggiormente il navigatore. Una delle funzioni più usate dagli utenti nei browser e "back" per poter tornare al punto di partenza e alla pagina precedente, ma tale funzionalità non utilizzabile in caso di apertura di una nuova finestra e l'utente deve quindi prestare sempre attenzione a non chiudere la finestra sbagliata. Ne è un esempio la pagina "BANDI", raggiungibile dal menu destro.

11.2 Evitare le caratteristiche delle tecnologie W3C che sono disapprovate

Il W3C disapprova che la formattazione sia mescolata al contenuto e, come menzionato al punto 3.3, questo aspetto non è rispettato. All'interno del codice troviamo elementi quali FONT, disapprovato dalle linee guida del W3C

13.1 Identificare con chiarezza l'obiettivo di ogni collegamento

Riteniamo che in tutte le pagine l'obiettivo dei collegamenti è ben identificato

13.2 Fornire metadata per aggiungere informazione di tipo semantico alle pagine e ai siti

Tutte le pagine sono prive di qualsiasi metadata, non permettendo così l'aggiunta di informazioni quali l'autore

13.3 Fornire informazione sulla configurazione generale di un sito

Nel sito è presente una mappa del portale, raggiungibile dal menu sinistro, che permette di facilitare la ricerca di informazioni da parte dell'utente.

13.4 Usare meccanismi di navigazione in modo coerente

Molte sezioni del sito presentano un layout e una grafica completamente diversa de quella della home page, cosa che spiazza il navigatore e non costituisce quindi un meccanismo di navigazione coerente.

10.2 Fino a quando gli interpreti non supporteranno esplicite associazioni fra etichette e controlli dei moduli, assicurare, per tutti i controlli dei moduli che hanno etichette associate implicitamente, che l'etichetta sia posizionata correttamente

Tutte le pagine analizzate hanno i controlli dei moduli posizionati in modo corretto

12.4 Associare esplicitamente le etichette ai loro controlli

Le etichette sono associate correttamente ai loro controlli attraverso l'uso del campo FOR nelle LABEL in congiunzione con l'attributo id del tag INPUT, come specificato nelle linee guida del W3C

esempio:
<label for="cercaG">inserisci il testo per la ricerca nel dominio</label>
<input id="cercaG" class="inputex" type="text" name="q" size="20" maxlength="50" value="" accesskey="o"/ >
7.3 Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di bloccare il contenuto in movimento, evitare il movimento nelle pagine

Non è presente alcun movimento nelle pagine del sito

8.1 Fare in modo che elementi di programmi come script e applet siano direttamente accessibili o compatibili con le tecnologie assistive

Gli applet presenti nel sito non sono tutte direttamente accessibili e compatibili con tutte le tecnologie assistive; ad esempio la sezione dedicata alla cartografia l'uso è esclusivamente subordinato dall'uso del mouse.

Checkpoint di priorità 3

4.2 Specificare lo scioglimento di ogni abbreviazione o acronimo nel documento laddove compare per la prima volta

Nelle pagine del sito non compaiono elementi ABBR e ACRONYM. Nel codice dovrebbe essere usato l'attributo title negli elementi ABBR e ACRONYM, ma questi non vengono mai usati e neanche viene fornito lo scioglimento nel corpo stesso del documento per aiutare la fruibilità.

9.5 Fornire scorciatoie da tastiera per i collegamenti importanti, per i controlli dei moduli, e per i gruppi di controlli dei moduli

Questo punto è rispettato, in quanto, tramite l'attributo "accesskey" vengono forniti degli shotcut che facilitano la navigazione

11.3 Fornire agli utenti l'informazione necessaria perchè possano ricevere i documenti in maniera che si adattino alle loro preferenze

Il sito ha la sola versione in italiano, il che potrebbe impedire la navigazione a persone straniere, che si sono da poco trasferite in Abruzzo o che si trovano in vacanza in questa regione

13.7 Se sono fornite funzionalità di ricerca, rendere possibili diversi tipi di ricerca per differenti livelli di abilità e per preferenze diverse

Nel sito è presente un motore di ricerca all'interno del portale e uno all'interno del dominio, che si basa su Google. Nel primo caso la ricerca può essere effettuata secondo tre modalità: "almeno una", "tutte le parole" e "frase intera". Questi parametri facilitano la ricerca da parte di utenti che non hanno dimestichezza con la sintassi usata nei motori di ricerca.

14.3 Creare uno stile di presentazione coerente fra le pagine

Come specificato anche al punto 13.4, lo stile di presentazione non è coerente in tutte le pagine, che presentano invece stili completamente diversi

Relazione eseguita nel mese di febbraio 2007 da: