Relazioni Corso di Progettazione di Siti Web - User Testing Liguria

User Testing Liguria

Perimetro dell’indagine:

( Scenario Utente - Metodo di Test - Elenco compiti - Questionario post-test )

Lo user testing è stato svolto coninvolgendo un campione di utenti con caratteristiche differenti. Abbiamo cercato di utilizzare un campione che comprisse più tipologie di utenti possibili (anche se sarebbe stato interessante coinvolgere in prima persona un utente disabile).



Scenario utente

  • Utente 1


    Età: 43
    Sesso: M
    Professione: dirigente di una piccola impresa
    Rapporto con la tecnologia e con internet: non dimostra particolare interesse per le innovazioni tecnologiche.
    Frequenza utilizzo internet: utilizza internet sostanzialmente per l’attività lavorativa con una frequenza di circa 1 ora al giorno.
  • Utente 2


    Età:18
    Sesso: M
    Professione: studente scuola superiore
    Rapporto con la tecnologia e con internet: si dimostra interessato e abbastanza coninvolto alle innovazioni tecnologiche, in particolare per quelle che riguardano il divertimento.
    Frequenza utilizzo internet: utilizza internet quasi esclusivamente per svago con una frequenza di circa 2 ore al giorno.
  • Utente 3


    Età: 22
    Sesso: F
    Professione: studentessa universitaria, facoltà di giurisprudenza
    Rapporto con la tecnologia e con internet: si dimostra poco interessata alle innovazioni tecnologiche. Utilizza internet sporadicamente e quasi esclusivamente per uso universitario o per consultare la posta elettronica.
    Frequenza utilizzo internet: utilizza internet con una frequenza di circa 1 o 2 ore alla settimana.
  • Utente 4


    Età: 23
    Sesso: M
    Professione: studente universitario, facoltà di informatica
    Rapporto con la tecnologia e con internet: si dimostra molto interessato ed aggiornato sulle innovazioni tecnologiche. Utilizza internet per ogni tipo di scopo (universitario, svago, consultazioni meteo, consultazioni notizie, ecc.).
    Frequenza utilizzo internet: utilizza internet con una frequenza media giornaliera pari a 5 ore.

Metodo di test seguito

Nel nostro caso, la conduzione dello user testing verrà effettuata facendo fede a questa scaletta (presente nelle pagine del docente):
  • pianificazione esperimento: obiettivi, scenari, protocollo.
  • 1-2 sperimentatori, 5 utenti della stessa categoria, campione dell’audience
  • un utente alla volta, per non più di 1 ora
  • svolgimento dell’esperimento: 1. briefing iniziale : si informa l’utente dello scopo del test, di cosa è lecito che lo sperimentatore dica o meno, di cosa è lecito che il partecipante chieda o faccia, come e da chi verranno usati i dati, che informazioni di carattere personale verranno utilizzate.
    2. descrizione di uno scenario: si esplicitano i compiti che l’utente deve raggiungere e si spiega lo scenario in cui deve lavorare.
    3. svolgimento mediante think aloud : una volta appresa questa tecnica, l’utente cerca di utilizzarla al meglio mentre svolge i compiti assegnati dallo sperimentatore che a sua volta interagisce con l’utente e cattura informazioni utili all’analisi dello user-testing.
    4. debriefing finale: è un’attività volta ad indagare su alcuni eventi dell’attività sperimentale che si effettua solamente dopo aver letto il questionario post-test. Questo tipo di attività viene programmata con un piano di intervista che viene utilizzato per focalizzarsi sul capire i problemi e le difficoltà e non sul come risolverli.
  • analisi dei risultati ( gravità )

Elenco compiti da seguire

  • Compito 1


    Scenario: effettuare una semplice ricerca sul motore di ricerca del sito. Ricercare la parola: "teatro".
    Obiettivo: verificare se il motore di ricerca del sito è posizionato in un punto ben visibile.
    Criterio di successo: spostarsi sul form per effettuare la ricerca e ricercare il termine proposto.
    Punto di partenza: home page.
  • Compito 2


    Scenario: recuperare informazioni riguardanti i finanziamenti per gli immigrati nella zona del savonese.
    Obiettivo: verificare la struttura del sito e testare se è facile la navigazione al suo interno.
    Criterio di successo: raggiungere la pagina contenenti le informazioni riguardanti i finanziamenti per gli immigrati nella zona del savonese.
    Punto di partenza: home page.
  • Compito 3


    Scenario: scaricare il modulo per compilare la domanda di contributo ex L.R. n.61/1978 (dato insolito ma probabile: posseggo solo un codice identificativo).
    Obiettivo: verificare se il motore di ricerca è davvero efficiente oppure se la struttura del sito compensa eventuali carenze del motore di ricerca consentendo comunque il raggiungimento dell’obiettivo.
    Criterio di successo: trovare il link per scaricare il documento.
    Punto di partenza: home page.
  • Compito 4


    Scenario: recuperare i recapiti telefonici di eventuali scuole di sub presenti nella provincia di savona.
    Obiettivo: verificare se i link del sito sono chiari e se è facile navigare in sezioni del sito più insite e magari poco visibili.
    Criterio di successo: raggiungimento della pagina con le relative informazioni.
    Punto di partenza: home page.
  • Compito 5


    Scenario: ricerca una pagina che mi dia informazioni sui cinema della regione liguria.
    Obiettivo: testare se il sito permette di recuperare in maniera veloce anche le informazioni più semplici.
    Criterio di successo: raggiungimento delle informazioni di interesse.
    Punto di partenza: home page.
  • Compito 6


    Scenario: ricerca le ultime notizie del sito.
    Obiettivo: testare se sono visibili i link più cliccati in genere su un sito.
    Criterio di successo: individuare velocemente il tasto "notizie" e accedervi.
    Punto di partenza: home page.

Questionario post-test

  1. Come trovi il sito www.regione.liguria.it?
  2. Come trovi la navigazione interna al sito?
  3. Quali caratteristiche dei sito trovi interesante e quali invece trovi poco utili?
  4. Il sito può essere secondo te strutturato in modo differente per facilitare i compiti che hai svolto o le soluzioni adottate sono sufficienti?
Ghin Paolo, Meneghin Stefano.