Valutazione Euristica del sito della Provincia di Trieste

Introduzione

La Valutazione Euristica è un metodo di analisi definito da Jakob Nielsen che viene utilizzato per verificare se una particolare interfaccia rispetta i principi fondamentali dell’usabilità.

Il metodo non coinvolge gli utenti finali del prodotto, ma si basa sul giudizio di più esperti di usabilità. Ciascun esperto effettua separatamente una serie di esplorazioni durante le quali vengono valutati sia gli aspetti statici dell’interfaccia (layout delle finestre, etichette, pulsanti, etc.) che quelli dinamici (interazione con l'utente, etc.) rispetto alle linee guida di riferimento. Al termine delle singole sessioni, gli esperti si riuniscono per discutere insieme i risultati ottenuti e individuare i principali problemi di usabilità.

Nielsen raccomanda di effettuare la valutazione euristica impiegando un numero di esperti compreso tra 3 e 5. Da studi da lui effettuati, infatti, si rileva che un solo esperto di usabilità diagnostica circa il 35% dei problemi di usabilità, mentre 5 esperti diagnosticano circa il 75% dei problemi.

La valutazione è stata svolta nel periodo compreso tra il 15 agosto 2006 e il 15 settembre 2006. E' fornita, per eventuale riscontro, una copia locale del sito della Provincia di Trieste [163 MB].

Torna su [Accesso rapido: t]

Termini utilizzati

Barra di navigazione principale: situata sulla sinistra dello schermo, permette di selezionare la macrosezioni.

Barra di navigazione secondaria: situata sulla parte alta dello schermo, permette di selezionare le sottosezioni:

Macrosezione: Area tematica ampia che raccoglie più informazioni correlate per argomento.

Sottosezione: porzione di una macrosezione contenente informazioni più specifiche.

Schermata che precisa dove siano situate le barre di navigazione

Torna su [Accesso rapido: t]

Euristiche adottate

Le euristiche utilizzate in questa valutazione sono state riviste e annotate rispetto all'originale di Nielsen dal Prof. Giorgio Brajnik del Dipartimento di Matematica e Informatica dell'Università degli Studi di Udine. Questa versione include delle domande specifiche che sono suddivise per contenuto, architettura e presentazione in modo da favorire un'analisi più approfondita dei problemi.

Sono stati analizzati tutti e tre i punti di vista, approfondendo in modo particolare le tipologie di problemi che sono sembrate più gravi.

Torna su [Accesso rapido: t]

Indice delle euristiche

  1. Visibilità dello stato del sistema [Accesso rapido: 1]
  2. Allineamento tra il mondo del sistema e quello reale [Accesso rapido: 2]
  3. Controllo da parte dell'utente e sua libertà [Accesso rapido: 3]
  4. Coerenza e standard [Accesso rapido: 4]
  5. Prevenzione di errori [Accesso rapido: 5]
  6. Riconoscimento piuttosto di memorizzazione [Accesso rapido: 6]
  7. Flessibilità e efficienza d'uso [Accesso rapido: 7]
  8. Design estetico e minimalista [Accesso rapido: 8]
  9. Aiutare l'utente nel riconoscere, diagnosticare e rimediare dagli errori [Accesso rapido: 9]
  10. Aiuto e documentazione [Accesso rapido: 0]

Visibilità dello stato del sistema

Il sistema deve costantemente informare l'utente su ciò che sta succedendo, fornendo appropriato feedback in tempi ragionevoli.

Architettura

La barra di navigazione principale cambia il suo aspetto grafico a seconda della macrosezione selezionata: questo permette all'utente di comprendere immediatamente lo stato all'interno del sito.

La barra di navigazione secondaria invece, pur essendo progettata graficamente allo stesso modo, presenta un comportamento diverso: non modifica il suo aspetto grafico ma è accompagnata, nell'area dei contenuti, da un titoletto relativo alla sottosezione. Purtroppo questo titoletto, essendo frequentemente diverso dalla voce presente sulla barra di navigazione secondaria, a volte risulta ambiguo e non permette di identificare immediatamente la sottosezione in cui l'utente si trova (esempio: Deliberazioni Consigliari/Le ultime 10 deliberazioni del Consiglio Provinciale). Oltretutto, seguendo alcuni dei collegamenti nella barra di navigazione secondaria di una specifica macrosezione si passa senza preavviso in un altra macrosezione, perdendo il senso della posizione all'interno del sito (Ma ero partito da questa sottosezione? Come sono arrivato qui?) La situazione è aggravata dalla mancanza di un sistema di "Briciole di Pane", che permetta all'utente di identificare la posizione e il percorso seguito durante la visita al sito.

Le pagine non hanno titoli minimamente informativi. Tutte presentano la dicitura "Provincia di Trieste" che non dà all'utente alcuna informazione dinamica (Sono sul sito della Provincia di Trieste? Lo so, ma mi piacerebbe sapere anche in che sezione mi trovo...).

Grazie al sistema di navigazione organizzato con due barre a livelli di granularità diversi, sono generalmente comprensibili le possibili destinazioni a partire da una specifica pagina. Nella colonna di destra il link "AMBIENTE - Rifiuti" non risulta visibile senza fare scrolling (anche alla risoluzione di 1280x1024 pixel) e oltretutto la pagina di destinazione non è raggiungibile in altro modo. Seguendo il link, la barra di navigazione principale cambia il suo stato in "statistica", ma sfogliando il sito a partire dalla macrosezione statistica è impossibile raggiungere la pagina "AMBIENTE - Rifiuti". Medesimo discorso vale per il link "Agricoltura in provincia di Trieste" il quale, una volta selezionato, porta lo stato della barra di navigazione principale addirittura a "Home Page".

Contenuto

Nelle pagine che presentano contenuti discernibili per rilevanza da caratteristiche temporali, questi sono correttamente ordinati. Nella Home Page le notizie sono ordinate a partire dall'ultima pubblicata; nella pagina dei Bandi, quelli con la data di scadenza più vicina nel tempo sono presentati per primi, mentre l'esito delle gare è presentato a partire all'ultimo pubblicato. Gli uffici sono correttamente ordinati dai più generali ai più specifici.

Le varie informazioni contenute nelle pagine e presentano una struttura coerente, anche tra sezioni che forniscono contenuti piuttosto diversi tra di loro. I vari contenuti sono generalmente proposti in un formato "a schede" contenente titolo, eventuale sottotitolo e contenuto.

Schermata che mostra un esempio di organizzazione a schede

L'autore della pagina non è indicato: in tutte le pagine è presente solo un generico "Copyright © Provincia di Trieste - all rights reserved". Non è inoltre mai specificata la data di aggiornamento. I nuovi contenuti sono correttamente evidenziati, anzi, la funzione informativa principale della home page è proprio questa.

L'esito della compilazione dei form è generalmente chiaro. Forse potrebbe essere migliorata la ricerca delle delibere: in caso non vi sia alcun risultato la pagine restituisce "Le ultime 0 delibere" assieme a una scheda di delibera senza alcun contenuto. Forse sarebbe opportuno modificare le ultimo 0 delibere in "Non sono state trovate delibere con i criteri inseriti" ed evitare di presentare una scheda vuota.

Presentazione

La dimensione predefinita del testo nella pagina risulta abbastanza piccola, ma questo non è un grosso problema, poiché i caratteri della pagina possono essere tranquillamente ingranditi fino al 200% senza sovrapposizioni che causino perdita di informazione.

I link sono chiaramente percepibili, in quanto tramite CSS è stato aggiunto un effetto di rollover, che evidenzia il link con una sottolineatura al passaggio del mouse.

Il problema più grosso a livello di percezione si verifica nella pagina dei comunicati stampa. I pulsanti che permettono di visualizzare e cercare tra i comunicati sono stati infatti realizzati utilizzando delle immagini. Il carattere usato è piuttosto piccolo e, non trattandosi di pulsanti testuali, il ridimensionamento non ha alcun effetto. Medesimo discorso vale per la ricerca di delibere all'interno della sezione Albo Pretorio.

Torna su [Accesso rapido: t]

Allineamento tra il mondo del sistema e quello reale

Il sistema dovrebbe usare lo stesso linguaggio dell'utente, con parole, frasi e concetti familiari all'utente, piuttosto di termini che sono orientati al sistema. Seguire le convenzioni del mondo reale, facendo si che le informazioni appaiano in ordine naturale e logico.

Architettura

I link presentano generalmente delle etichette significative. L'unico link che sembra essere ambiguo è "URP". Oltretutto anche seguendo tale link, nella pagina di destinazione non viene sciolto l'acronimo. E' necessario selezionare la sezione "Uffici" per trovare lo scioglimento dell'acronimo.

I pulsanti e i controlli delle form hanno etichette appropriate. I raggruppamenti di link della barra di navigazione principale non hanno etichette: l'unico mezzo utilizzato per distinguerli è il colore. Oltretutto la categorizzazione risulta poco significativa.

Contenuto

Il linguaggio è generalmente adatto all'audience. E' usato un linguaggio abbastanza informale per le notizie che possono interessare qualsiasi categoria di utenza e sono utilizzati termini specifici solo per le informazioni indirizzate a categorie specialisitche (esempio: "Autorizzazioni alla raccolta di funghi Epigei").

Tutte le notizie presentano la data di pubblicazione, ma non è indicato l'autore. Di conseguenza non è possibile contattarlo direttamente, ma è necessario passare attraverso una richiesta di informazioni al gestore del sito.

Presentazione

Il sito fa un uso ridotto di icone. Le più usate sono quelle che riportano i loghi di Adobe Reader e di Microsoft Word. Questa è un buona scelta, che veicola immediatamente all'utente la necessità di dotarsi di una determinata applicazione per la visualizzazione del documento prima di doverlo scaricare.

Torna su [Accesso rapido: t]

Controllo da parte dell'utente e sua libertà

Gli utenti spesso invocano delle funzioni del sistema per errore e abbisognano delle uscite di emergenza chiaramente indicate in modo da abbandonare degli stati del sistema indesiderati senza dover passare attraverso un lungo dialogo. Si supportino azioni di undo/redo.

Architettura

Non è presente un introduzione in flash. Non è presente né un pulsante indietro né un sistema di navigazione basato su briciole di pane.

E' chiaramente indicato il collegamento alla Home Page, la quale è raggiungibile anche selezionando il simbolo araldico della Provincia di Trieste o sull'intestazione "www.provincia.trieste.it"

Contenuto

Alcune pagine risultato non raggiungibili, tuttavia i messaggi di errore non sono stati codificati a livello di server in modo da indicare chiaramente cosa sia successo o una via d'uscita. Un utente poco competente tecnicamente non sarà in grado di comprendere il significato dell'errore e potrebbe incorrere nella frustrazione di aver agito in modo errato causando un malfunzionamento.

Schermata che mostra una finestra di errore poco significativa

E' presente una sola presentazione multimediale in formato Apple Quicktime. Vicino alla presentazione stessa è indicato chiaramente il collegamento da cui scaricare il componente aggiuntivo per visualizzarla. Si tratta oltretutto di un piccolo oggetto interattivo che può essere scaricato in breve tempo anche da utenti che possiedano una connessione relativamente lenta.

L'ordine di visita crea qualche imprecisione logica. La visita porta l'utente a scorrere prima i link della barra di navigazione secondaria piuttosto che quelli della barra di navigazione principale. Tra queste due categorie di link sono inseriti i vari loghi di conformità del W3C che sarebbe forse opportuno posizionare logicamente alla fine della pagina.

Non è previsto nessun tipo di acceleratore da tastiera.

Presentazione

Gli utenti possono ridimensionare la finestra, ma poiché il layout è fisso, a una dimensione più bassa di 800 per 600 pixel, la visualizzazione del testo apparirà troncata e sarà necessario visualizzare la riga utilizzando la barra di scorrimento orizzontale del proprio browser.

I caratteri possono essere tranquillamente ridimensionati e non sono presenti frame.

Torna su [Accesso rapido: t]

Coerenza e standard

Gli utenti non devono chiedersi se parole, situazioni o azioni diverse fanno riferimento alle stesse cose. Si seguano le convenzioni determinate dagli standard ufficiali o di fatto.

Architettura

Le etichette di link e pulsanti sono coerenti con la loro destinazione. Il titolo della pagine è, a grandi linee, coerente: riporta infatti la sola dicitura "Provincia di Trieste". Pur se poco informativo, tutte le pagine presenti sul sito hanno come argomento, ovviamente, la Provincia di Trieste.

Contenuto

Il sito, essendo espressione diretta di un'autorità istituzionale, gode di un buon livello di credibilità di base. Tuttavia la presenza di alcuni link che rimandano a pagine inesistenti potrebbe portare l'utente a perdere fiducia. Ci si aspetterebbe, infatti, che dietro un sito che rappresenta un'autorità istituzionale ci sia uno staff che curi i dettagli ed eviti errori grossolani.

Presentazione

In tutto il sito viene utilizzato correttamente lo stesso stile, tanto nel layout che nella formattazione dei contenuti. Alcuni dei colori utilizzati creano però delle difficoltà nella comprensione della navigazione: mentre alcune notizie sono infatti codificate utilizzando nell'intestazione i colori delle relative sezioni, altre utilizzano dei colori nuovi, che non fanno parte del modello mentale che l'utente potrebbe aver appreso navigando all'interno del sito.

Schermata che mostra una colorazione inattesa delle notizie

Ad esempio le "LINEE GUIDA PER LO SVILUPPO DEL PIANO TERRITORIALE PROVINCIALE DI COORDINAMENTO" sono presentate in color lilla, mentre lo "Sportello delle Politiche Sociali" è presentato in colore celeste. Questi colori non sono usati in alcun tipo di categorizzazione e potrebbero spingere l'utente a chiedersi quale sia la relazione di queste notizie con la Provincia di Trieste. Si tratta di notizie appartenenti al sito? Oppure di notizie che in qualche modo indicano delle novità relative ad altri siti?

I caratteri possono essere tranquillamente ridimensionati e non sono presenti frame.

Torna su [Accesso rapido: t]

Prevenzione di errori

Ancora meglio che dei buoni messaggi di errore è un attento progetto che previene gli errori.

Architettura

La navigazione presenta due cicli totalmente connessi: {servizi, contributi, regolamenti} e {itinerari, comuni}. Da ciascuno degli elementi di questi insiemi è possibile raggiungere tutti gli altri. Oltretutto all'interno di una macrosezione, si raggiunge ciascuna delle altre selezionando un link della barra di navigazione secondaria. Questo non è un comportamento logicamente coerente in quanto l'utente, selezionando una voce sulla barra di navigazione secondaria, si aspetterebbe di raggiungere una sottosezione.

In alcuni casi le etichette risultano ambigue: infatti la macrosezione "Albo pretorio", risulta coincidere con la sottosezione "Delibere consiliari". Oltretutto seguendo un diverso percorso per giungere alle delibere consiliari, varia lo stato della barra di navigazione: arrivando da "Albo pretorio", la macrosezione corrente risulta essere quest'ultima. Arrivando invece da "Consiglio" la corrente attiva risulta essere, appunto, "Consiglio". I contenuti della pagina finale sono però gli stessi.

Gli URL sono lunghi e utilizzano caratteri complessi, ma si tratta di una caratteristica intrinseca al protocollo HTTP e al passaggio di parametri attraverso l'indirizzo (HTTP GET).

Contenuto

I form e i motori di ricerca sono piuttosto semplici e non prevedono meccanismi complessi per la validazione. Si tratta infatti di strutture molto specializzate che permettono solo di cercare informazioni specifiche (delibere, comunicati stampa...). Non è presente un motore di ricerca globale all'interno del sito.

Presentazione

Le interazioni con i form sono piuttosto semplici ed è difficile commettere errori. In ogni caso, se si verifica un fallimento, è facile recuperare dall'errore (si può ad esempio svolgere immediatamente una nuova ricerca).

Torna su [Accesso rapido: t]

Riconoscimento piuttosto di memorizzazione

Rendere visibili gli oggetti, le azioni e le opzioni. L'utente non dovrebbe dover ricordarsi le informazioni relative ad una parte del dialogo nelle successive. Le istruzioni su come usare il sistema dovrebbero essere visibili o reperibili con facilità ogni volta che è appropriato.

Architettura

Il link sono generalmente organizzati in modo adeguato. Forse nella home page si potrebbe visualizzare un numero inferiore di notizie, aggiungendo la possibilità di sfogliare tra più pagine cercando le notizie più vecchie. Nella struttura attuale della pagina l'utente deve infatti eseguire un discreto scorrimento verticale per trovare le notizie più vecchie, perdendo così di vista le due barre di navigazione. Non sono inoltre presenti dei tooltip.

Contenuto

Il contenuto della pagina è generalmente comprensibile dalle etichette dei link. Le singole notizie sono infatti marcate con lo stesso colore della sezione a cui appartengono. Le figure sono state usate con moderazione e quelle significative sono descritte adeguatamente (ad esempio tutte le immagini della galleria fotografica presentano una didascalia.

Presentazione

I link sono chiaramente visibili poiché, tramite un effetto di rollover, appaiono sottolineati al passaggio del mouse. Le immagini cliccabili non sono a prima vista distinguibili da quelle non cliccabili. Tuttavia in seguito a una breve navigazione, appreso il modello mentale, l'utente sarà in grado di riconoscere, ad esempio, che le immagini a corredo delle notizie sono prettamente decorative, mentre quelle della colonna di destra risultano cliccabili.

I link extra-sito nella barra di navigazione principale sono presentati in colore giallo tuttavia, mancando un'etichetta esplicativa, l'utente sarà in grado di comprendere il significato di questa codifica del significato nel colore solo dopo averli selezionati tutti.

Torna su [Accesso rapido: t]

Flessibilità e efficienza d'uso

Gli acceleratori da tastiera - non visibili da utenti principianti - spesso possono velocizzare l'interazione per utenti esperti, facendo sí che il sistema sia allo stesso tempo adatto agli uni e agli altri. Si permetta agli utenti di personalizzare le azioni più frequenti.

Architettura

Le pagine vengono inserite nei segnalibri di maniera ambigua. La procedura predefinita prevede infatti che il segnalibro acquisisca il titolo della pagina che si sta visitando. Poiché tutte le pagine hanno come titolo: "Provincia di Trieste" anche tutti i segnalibri acquisiranno la medesima denominazione.

Sono previsti dei meccanismi di ricerca, ma sono limitati ad argomenti molto specifici, come le delibere e i comunicati stampa.

Contenuto

Gli attributi META non sono utilizzati nel sito. Sono presenti solamente nella pagine dello Sportello del Lavoro, che però è un sito praticamente indipendente, con un'architettura e una presentazione completamente diverse da quella proposte nel modello del sito della Provincia di Trieste. Tra l'altro cercando so Google "Provincia Trieste" i primi due risoltati sono proprio il sito della Provincia di Trieste e il sito dello Sportello del Lavoro.

schermata che mostra il risultato di una ricerca su Google con parole chiave: Provinca Trieste

Presentazione

La finestra è ridimensionabile ma, essendo stata progettata secondo un layout fisso, diminuendo le sue dimensioni al di sotto della risoluzione di 800 per 600 pixel è necessario scorrerla in orizzontale per visualizzare tutti i contenuti. Il testo può essere agevolmente ridimensionato fino al 200% della sua dimensione originale senza perdite di informazione. Non sono presenti frame. E' possibile navigare da tastiera, anche se alcuni collegamenti non sono disposti in ordine logico. Non sono presenti acceleratori da tastiera.

Torna su [Accesso rapido: t]

Design estetico e minimalista

I dialoghi non dovrebbero contenere informazioni che sono irrilevanti o raramente usate. Ogni componente informativo in un dialogo compete con gli altri, e diminuisce la loro visibilità relativa.

Architettura

Pulsanti e link sono raggruppati, anche graficamente utilizzando il colore, in base alla loro funzione. Sarebbe utile però fornire anche delle etichette che identifichino i criteri di raggruppamento. I termini tecnici sono evitati.

Contenuto

Le pagine sono succinte. Buona l'idea di proporre in ciascuna pagina varie "schede" ciascuna delle quali tratta di un argomento preciso. Le liste di argomenti risultano così divise in blocchi, circoscrivendo un singolo concetto alla scheda relativa.

Presentazione

Vi è un moderato uso di immagini. Forse quelle di carattere decorativo associate ad alcune delle notizie sono poco utili, ma il loro utilizzo è decisamente sporadico. Non ci sono animazioni lampeggiamenti né pagine in flash.

Torna su [Accesso rapido: t]

Aiutare l'utente nel riconoscere, diagnosticare e rimediare dagli errori

I messaggi di errore devono essere espressi in un linguaggio semplice (non codici di errore), devono indicare con precisione l'errore, e suggerire in maniera costruttiva una soluzione.

Architettura

Durante la valutazione non sono stati trovati errori grossolani di progettazione ed implementazione, tuttavia per la pagine mancanti viene generato l'errore predefinito del web server, che potrebbe confondere un utente non tecnico. Molti web server prevedono la possibilità di personalizzare i messaggi di errore, anche in questo caso si potrebbe adottare questa tecnica (se consentito dalla tecnologia utilizzata) proponendo dei messaggi più significativi quali ("La pagina che stai cercando non esiste più o è stata rimossa. Ci scusiamo per il disagio."

Torna su [Accesso rapido: t]

Aiuto e documentazione

Anche se è meglio se il sistema può venir usato senza documentazione, può essere necessario fornire degli aiuti e documentazione di riferimento. Questo tipo di informazione deve essere semplice da ricercare, focalizzata sui compiti degli utenti, elencare i passi concreti da eseguire, e non essere troppo grande come dimensione.

Architettura

Non è presente alcun tipo di materiale di aiuto, inoltre è completamente assente la mappa del sito. L'indicazione delle caratteristiche di accessibilità del sito è inoltre fuorviante, poiché come visto nella conformità, l'aderenza ad alcuni punti delle WCAG è discutibile.

Torna su [Accesso rapido: t]

Riassunto degli problemi riscontrati

Tabella riassuntiva dei problemi riscontrati.
Descrizione problema Impatto Frequenza Gravità Euristica relativa Punto di vista
Barra di navigazione con comportamento incoerente 2 1 serio Visibilità dello stato del sistema Architettura
Mancanza di titoli informativi 1 3 serio Visibilità dello stato del sistema Architettura
Link invisibili senza fare scrolling 1 1 minore Visibilità dello stato del sistema Architettura
Autore della pagina non indicato 1 2 minore Visibilità dello stato del sistema Contenuto
Utilizzo di immagini come pulsanti 2 1 serio Visibilità dello stato del sistema Presentazione
Link raggruppati utilizzando solo il colore 2 1 serio Allineamento tra il mondo del sistema e quello reale Architettura
Autori dei contenuti non presenti 1 2 minore Allineamento tra il mondo del sistema e quello reale Contenuto
Assenza delle "briciole di pane" 2 3 critico Controllo da parte dell'utente e sua libertà Architettura
Messaggi di errore poco significativi 2 1 serio Controllo da parte dell'utente e sua libertà Contenuto
Messaggi di errore poco significativi 2 1 serio Controllo da parte dell'utente e sua libertà Contenuto
Ordine di visita dei link poco logico 1 2 minore Controllo da parte dell'utente e sua libertà Contenuto
Assenza di accelleratori da tastiera 2 2 serio Controllo da parte dell'utente e sua libertà Contenuto
Colori utilizzati con una semantica non coerente 1 2 minore Coerenza e standard Presentazione
Presenza di cicli nel menu di navigazione 2 1 serio Prevenzione di errori Architettura
Assenza di tooltip 1 2 minore Riconoscimento piuttosto di memorizzazione Architettura
Impossibile distinguere i link esterni 2 1 serio Riconoscimento piuttosto di memorizzazione Presentazione
Segnalibri ambigui 1 2 minore Flessibilità e efficienza d'uso Architettura
Attributi META non utilizzati 2 2 serio Flessibilità e efficienza d'uso Contenuto
Manca un aiuto contestuale 2 2 serio Aiuto e documentazione Architettura
Manca una mappa del sito 2 1 serio Aiuto e documentazione Architettura

Torna su [Accesso rapido: t]

Autori: Davide Chiavone, Andrea Ermetici

Ultima modifica: 17/09/06

Valid XHTML 1.0 Strict

Valid CSS!