Salta al contenuto della pagina Progettazione Siti Web
Anno 2005

Studio di Conformità – Risultati

  1. Sunto
  2. Conclusioni

1. Sunto

In questa sezione sono stati presi in considerazione solo i checkpoint violati.

Conformità di livello A

Sunto dei checkpoint violati di priorità 1
Numero Checkpoint # Violazioni
1.1 Fornire un equivalente testuale per ogni elemento non di testo 3
4.1 Identificare con chiarezza i cambiamenti nel linguaggio naturale del testo di un documento e in ogni equivalente testuale 1
6.2 Assicurarsi che gli equivalenti del contenuto dinamico vengano aggiornati quando il contenuto dinamico cambia 1
6.3 Assicurarsi che le pagine siano utilizzabili quando script, applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati. Se questo non è possibile, fornire informazione equivalente in una pagina accessibile alternativa 2
7.1 Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di controllare lo sfarfallio, evitare di far sfarfallare lo schermo 2
11.4 Se, nonostante ogni sforzo, non si può creare una pagina accessibile, fornire un collegamento a una pagina alternativa che usi le tecnologie W3C, sia accessibile, contenga informazioni (o funzionalità) equivalenti, e sia aggiornata con la stessa frequenza della pagina (originale) inaccessibile 4
12.1 Dare un titolo a ogni frame per facilitare l'identificazione del frame e la navigazione 2

Conformità di livello AA

Sunto dei checkpoint violati di priorità 2
Numero Checkpoint # Violazioni
3.1 Quando esiste un linguaggio di marcatori adatto, per veicolare informazione usare un marcatore piuttosto che le immagini 5
3.2 Creare documenti che facciano riferimento a grammatiche formali pubblicate 1
3.3 Usare fogli di stile per controllare l'impaginazione e la presentazione 4
3.4 Usare unità relative e non assolute nei valori degli attributi del linguaggio dei marcatori e i valori della proprietà del foglio di stile 5
3.5 Usare elementi di intestazione per veicolare la struttura del documento e usarli in modo conforme alle specifiche 4
5.3 Non usare tabelle per impaginazioni a meno che la tabella non sia comprensibile se letta in modo linearizzato. Altrimenti, se la tabella non risulta leggibile, fornire una alternativa equivalente 4
6.5 Assicurarsi che il contenuto dinamico sia accessibile oppure fornire una presentazione o pagina alternativa 2
7.3 Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di bloccare il contenuto in movimento, evitare il movimento nelle pagine 2
8.1 Fare in modo che elementi di programmi come script e applet siano direttamente accessibili o compatibili con le tecnologie assistive 1
10.1 Fino a quando gli interpreti non permetterano agli utenti di bloccare la generazione di nuove finestre, non fare apparire finestre a cascata o di altro tipo e non cambiare la finestra attiva senza informare l'utente 4
11.1 Usare le tecnologie W3C quando sono disponibili e sono appropriate per un certo compito e usare le versioni più recenti quando sono supportate 5
11.2 Evitare le caratteristiche delle tecnologie W3C che sono disapprovate 4
12.2 Descrivere lo scopo dei frame e il modo in cui essi interagiscono se non è evidente dai titoli dei frame da soli 2
13.1 Identificare con chiarezza l'obiettivo di ogni collegamento 5
13.2 Fornire metadati per aggiungere informazione di tipo semantico alle pagine e ai siti 5
Torna all'inizio

2. Conclusioni

Dall'analisi svolta emerge che il sito è indubbiamente non conforme alle WCAG di livello AA. La cosa più grave è che non soddisfa nemmeno le linee guida di livello A, come si può notare dalle precedenti tabelle riassuntive. Torna all'inizio

Erik Burigo