Vai direttamente al contenuto della pagina.

2.7 Barriere utente utilizzatore di browser testuale

Sommario Pagina
2.7.1 Tabella riassuntiva delle barriere
barriera impatto frequenza gravità
t1 rollover in js assente assente assente
t2form popolata automaticamente 3 1 critico
t3 validazione controlli assente assente assente
t4tabelle di impaginazione 2 1 serio
t5immagini ricche incluse nello sfondo 1 1 minore
t6immagini come titoli non comprensibili 3 2 critico
t7titolo pagina 1 2 minore
t8titoli frame 2 3 critico
t9suddivisione in sezioni 3 3 critico
t10 versione solo testo assente assente assente
Torna al Sommario della Pagina
2.7.2 Dettaglio "Utente utilizzatore di browser testuale"
Barriera t2 - Form popolata automaticamente.

Nella form della rubrica i campi di selezione contraddistinti dalla label “Ruolo assegnato" e “Coinvolto nel progetto" sono interdipendenti. Infatti, la funzione selectRuoloOrProgetto (scritta in javascript e visibile nell'Esempio 1), che si attiva tramite l’evento “onChange" contenuto dalle select, modifica automaticamente le scelte effettuate reimpostando il valore della terza select a 0 (indice corrispondente alla stringa "nessuna selezione").

Esempio 1

function selectRuoloOrProgetto()
{
   selectedIdRuolo = document.searchForm.ruolo.value;
   if (selectedIdRuolo == "") return;
   
        if (selectedIdRuolo == -1)
           document.searchForm.progetto.selectedIndex = 0;
        
        if (selectedIdRuolo == 4)
           document.searchForm.progetto.selectedIndex = 0;
        
        if (selectedIdRuolo == 8)
           document.searchForm.progetto.selectedIndex = 0;
        
        if (selectedIdRuolo == 9)
           document.searchForm.progetto.selectedIndex = 0;
        
}

Torna alla tabella
Barriera t4 - Tabelle di impaginazione.

Praticamente tutte le pagina analizzate fanno uso di tabelle di impaginazione ma la loro linearizzazione permette ad un utente di fruire del loro contenuto in modo logicamente corretto. Solo nella home page della sezione “LA RETE DEI SERVIZI" è stata riscontrata un’anomalia in quanto la linearizzazione con un browser testuale scombina l'ordine di lettura occidentale presentando le sezioni A, poi la B, poi la C, D e infine la E come si può notare dall'esempio 2.

Esempio 2

immagine rappresentante l'ordine di presentazione del contenuto ottenibile con un browser testuale
Torna alla tabella
Barriera t5 - immagini ricche incluse nello sfondo.

Molte delle pagine analizzate fanno uso di immagini di background incluse tramite regole di css. Tuttavia molti di questi sfondi non raffigurano immagini “ricche". Nella pagina principale della sezione "Comunicazione Istituzionale", l’immagine di background (di cui vediamo una parte nell’ Esempio 3) contiene dei titoli che dovrebbero servire a identificare diverse sezioni di menù

Esempio 3

immagine rappresentante le immagini di background utilizzate come titoli
Torna alla tabella
Barriera t6 - immagini come titoli non comprensibili.

Sono state riscontrate un numero cospicuo di pagine contenenti immagini come titoli. Il caso più eclatante riscontrato è stato quello della site map. Gli sviluppatori hanno realizzato quest’ultima con un'immagine (vedi esempio 4) associata alla relativa image map. Le diverse sezioni del sito, chiaramente distinguibili nell’immagine, e cerchiate in rosso, non possono essere percepite da un utente che utilizza un browser vocale o un browser testuale, in quanto i link vengono letti tutti allo stesso modo.

Esempio 4

immagine rappresentante la mappa del sito Torna alla tabella
Barriera t7 - titolo pagina.

Molte delle pagine analizzate con lynx contengono titoli generici e spesso riferiti al nome principale della sezione del sito. Ciò potrebbe causare ad utente utilizzatore di browser testuale un notevole rallentamento per capire quando e se è arrivato nella pagina desiderata

Torna alla tabella
Barriera t8 - titoli frame.

Pagine principali come "la rete dei servizi" e la "comunicazione istituzionale" sono suddivise in frame sprovvisti dell'attributo title. Nell'esempio 5 si vede come appaia la pagina ad un utente utilizzatore di lynx

Esempio 5

immagine rappresentante la visione della pagina www.regione.toscana.it/index.htm tramite lynx
Torna alla tabella
Barriera t9 - suddivisione in sezioni.

Gli sviluppatori utilizzano immagini di sfondo per identificare i titoli delle diverse sezioni della pagina oppure elementi di markup quali strong corredati da apposite regole css per aumentare e diminuire la dimensione del testo. Ciò non permette ad un utente utilizzatore di un browser testuale di distinguere i titoli delle sezioni. Nell’esempio 6 si può notare come un corretto utilizzo degli elementi di intestazione permette di strutturare in modo più comprensibile le pagine.

Esempio 6

immagine rappresentante un esempio di come sia possibile distinguere i diversi caposezione anche con lynx
Torna alla tabella
Torna al Sommario della Pagina