Indice > Relazione 1 (pagina 5 di 6)

Valutazione dell'accessibilità

Per valutare il grado di accessibilità del sito è stato considerato sia l'impatto di una data barriera sullo svolgimento dei compiti dell'utente, sia la frequenza con cui tale barriera può presentarsi. La gravità della barriera è stata assegnata applicando il seguente criterio:

Impatto Frequenza Gravità
3 3 3
3 2 3
3 1 2
2 3 2
2 2 2
2 1 1
1 3 1
1 2 1
1 1 1

La tabella seguente riassume i risultati ottenuti:

Barriera Impatto Frequenza Gravità
A1 Il menù di navigazione contiene troppe voci 3 3 3
A3 Le etichette dei link non sono informative o sono ambigue 3 2 3
A4 Non è possibile distinguere i link già visitati da quelli non visitati. 2 2 2
A8 Il sito non fornisce un motore di ricerca o un indice del sito 2 3 2
A9 La struttura della pagina non è curata per facilitare l'accessibilità ai browser vocali:
  • uso della punteggiatura alla fine di ogni elemento di una lista, in modo da creare le giuste pause tra gli elementi;
  • numerazione delle liste e delle voci dei menù;
  • uso dei punti tra le lettere delle sigle e abbreviazioni (esempio, "A.B.C" invece di "ABC") ed uso gli appositi tag HTML ( abbr o acronym);
  • uso degli attributi alt o longdesc per le immagini;
1 1 1
A10 La pagina non fa uso dei vari livelli di intestazione (h1, h2, h3,...) 2 2 2
P2 La pagina usa l'allineamento del testo "giustificato" 2 2 2
P6 I dati non vengono visualizzati in forma tabellare o tramite liste 2 2 2
C3 Scarso uso di immagini in supporto al testo 2 3 2

Conclusioni

Per la tipologia di utenti e di compiti considerati è evidente l'importanza di una buona organizzazione dei contenuti del sito, pena l'insorgere di barriere nell'utilizzazione dello stesso. Il menù di navigazione principale, con le sue centinaia di link e con le sue etichette dal significato ambiguo, è l'ostacolo più grande alla fruizione dei contenuti.

La soluzione del problema non è di facile attuazione, in quanto è necessario rivedere l'architettura del sito, le etichette utilizzate per i link e possibilmente implementare una funzione di ricerca.

Seguono in ordine di importanza alcuni aspetti sulla presentazione dei contenuti (barriere P2 e P6), ma questi problemi sono in parte di facile soluzione in quanto si tratta di intervenire con piccole modifiche al foglio stile CSS (testo allineato a sinistra invece che "giustificato") e una maggiore cura nella struttura delle pagine, introducendo tabelle e liste.

La barriera C3 è molto importante per gli utenti con disabilità cognitive, i quali beneficiano di immagini ed altri contenuti multimediali per una migliore comprensione; al fine di renderli accessibili a tutti, nell'ottica della progettazione universale, è necessario fornire alternative testuali agli oggetti multimediali. Un metodo particolarmente efficace consiste nell'utilizzo dell'elemento <object> al posto dell'elemento <img>, che permette una trasformazione del contenuto in base al tipo o alle impostazioni del browser, come nell'esempio della seguente immagine.

Suddivisione delle forniture tra le Aziende del consorzio AMX
Azienda Fornitura
Alenia
  • radome
  • cockpit
  • tronco centrale fusoliera
  • alettoni
  • spoiler
  • piani di coda
AerMacchi
  • tronco anteriore fusoliera
  • canopy
  • tronco posteriore fusoliera
Embraer
  • prese d'aria
  • semiali
  • flaps/slats
  • pylons

Disabilitando il caricamento delle immagini, (o utilizzando un browser testuale come LYNX o, ancora, un browser vocale) l'elemento <object> mostra il contenuto alternativo specificato al suo interno (nel caso dell'esempio è una tabella) al posto dell'oggetto specificato dall'attributo data. In questo esempio, un utente dislessico trarrebbe grandi benefici da una rappresentazione grafica delle informazioni, mentre un non-vedente avrebbe comunque la possibilità di accedere alle stesse informazioni attraverso la tabella.

Le barriere di gravità 1 possono incidere in maniera diversa a seconda del tipo di utente e delle sue preferenze: non tutti gli utenti dislessici, per esempio, utilizzano browser vocali.

< Indietro Avanti >