La home page della regione Calabria: conformità alle WCAG 1.0

  Pagina Principale > Regione Calabria > Conformità alle WCAG 1.0 > Analisi della Home Page



Indice

  1. Introduzione
  2. Analisi
  3. Conclusioni

Analisi di altre pagine

Pagina precedente

Pagina successiva

Introduzione

Di seguito si analizzano le caratteristiche della home page del sito della Calabria alla luce delle linee guida del WCAG 1.0. Visto che si è interessanti a dimostrare la conformità a livello AA vengono considerate solo le priorità di livello uno e due che non son già state analizzate nella pagina generale o che hanno caratteristiche particolari rispetto al resto del sito e vengono tralasciate le linee guida per cui non esiste un elemento corrispondente nella pagina: ad esempio, se non ci sono immagini sensibili, le linee guida che parlano di tali tipologie di immagini, non vengono trattate.

Torna a inizio pagina

Analisi della pagina

Aspetti non conformi alle linee guida

Fornire un equivalente testuale per ogni elemento non di testo.

[Linea Guida 1.1 - priorità 1]

La home page è una delle pagine in cui si sente più la mancanza di attributi alt sulle immagini. Molte infatti sono link, senza corrispondenti testuali con il risultato che chi visita il sito con il supporto di browser non testuali, con le immagini disabilitate o con un lettore di schermo si troverà ostacoli nella comprensione e, nel caso che l'informazione da lui cercata si trovi proprio dietro quelle immagini funzionali, fortemente inibito nella ricerca delle proprie informazioni. Verosimilmente potrebbe esser costretto a procedere a tentativi, visto il numero di link della pagina (91 per essere precisi).

Usare fogli di stile per controllare l'impaginazione e la presentazione.

[Linea Guida 3.3 - priorità 2]

È stato usato un solo foglio di stile esterno è che serve solo a definire le caratteristiche generali dei caratteri (tipo di carattere, dimensione e stile) e quindi, se un carattere deve venire ulteriormente modificato, per esempio se ne deve modificare il colore, l'allineamento o altro, la modifica viene specificata direttamente nel codice tramite l'uso di attributi di stile o l'uso dell'attributo font.
In definitiva, la pagina è stata formattata utilizzando tabelle annidate.

Fino a quando i programmi utente non permetteranno agli utenti di bloccare il contenuto in movimento, evitare il movimento nelle pagine. Quando una pagina include contenuto in movimento, fornire un meccanismo all'interno di uno script o applet per permettere agli utenti di bloccare il movimento o gli aggiornamenti.

[Linea Guida 7.3 - priorità 2]

Nella pagina è presente un marquee che non può essere bloccato.

Associare esplicitamente le etichette ai loro controlli

[Linea Guida 12.4 - priorità 2]

L'unico form della pagina non ha etichette associate.

Torna a inizio pagina

Aspetti conformi alle linee guida

Organizzare i documenti in modo che possano essere letti senza i fogli di stile.

[Linea Guida 6.1 - priorità 1]

Come già specificato nell'analisi generale, le pagine possono essere lette senza fogli di stile, di qualsiasi tipo siano. In ogni caso, si vuole riportare l'attenzione sul modo di formattazione della pagina. A parte l'utilizzo delle tabelle, fatto in tutto il sito, per impaginare, il foglio di stile esterno è serve solo a definire le caratteristiche generali dei caratteri (tipo di carattere, dimensione e stile). Se un carattere deve venire ulteriormente modificato, deve esserne modificato il colore, l'allineamento o altro, questo viene specificato direttamente nel codice tramite l'uso di attributi di stile o l'uso dell'attributo font.

Usare il linguaggio più chiaro e semplice possibile che sia adatto al contenuto di un sito.

[Linea Guida 14.1 - priorità 1]

Il linguaggio in generale è abbastanza appropriato al tipo di sito, facile da comprendere ad un qualsiasi utente. Va però segnalato l'uso frequente di sigle, soprattutto in questa pagina, che può disorientare un utente inesperto. Non vi sono infatti spiegazioni, né testuali, né tramite l'utilizzo dell'attributo "title" di tag come <acronym> o <abbr> come segnalato nella linea guida 4.2 del wcag (qui non presa in esame perchè di priorità tre).

Assicurarsi che le pagine siano utilizzabili quando script, applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati. Se questo non è possibile, fornire informazione equivalente in una pagina accessibile alternativa.

[Linea Guida 6.3 - priorità 1]

Nella pagina sono presenti solo script di nessuna importanza per l'utente. L'unico potrebbe risultare quello che ricarica la pagine se si dispone di una versione di netscape 4 e si ridimensiona la pagina. Il problema che se ne consegue se viene disattivato è minimale.

Assicurarsi che il contenuto dinamico sia accessibile oppure fornire una presentazione o pagina alternativa.

[Linea Guida 6.5 - priorità 2]

Il contenuto dinamico della pagina si limita al solo contatore e al numero dei visitatori ed entrambi risultano sempre accessibili (compaiono sempre sottoforma testuale con qualsiasi browser si stia utilizzando, e i lettori di schermo li interpretano come testo). Non è quindi necessaria una pagina alternativa.

Fino a quando i programmi utente non supporteranno esplicite associazioni fra etichette e controlli dei moduli, assicurare, per tutti i controlli dei moduli che hanno etichette associate implicitamente, che l'etichetta sia posizionata correttamente.

[Linea Guida 10.2 - priorità 2]

I moduli non hanno alcuna etichetta associata.

Torna a inizio pagina

Conclusioni

La pagina non risulta accessibile; non raggiunge infatti nemmeno un livello di conformità A rispetto al WCAG 1.0. La mancanza più risulta essere la mancanza di ALT sulle immagini funzionali, che potrebbe disorientare utenti ciechi dotati di lettori di schermo o utenti che hanno disabilitato le immagini o utilizzano un browser non grafico.

Torna a inizio pagina

Torna alla conformità alle WCAG 1.0 Pagina precedente Pagina successiva