Analisi del Servizio Utente della Regione Calabria: simulazione euristica

  Pagina Principale > Regione Calabria > Simulazione euristica > Analisi del Servizio Utente



Indice

  1. Introduzione
  2. Barriere riscontrate

Introduzione

In questo documento si propone il risultato dell'analisi sistematica della pagina principale della sezione riguardante il Servizio Utente del sito della Regione Calabria al fine di studiarne l'accessibilità. Si riportano di seguito tutte le barriere identificate suddivise per tipologia, e per ognuna si indica la frequenza e l'impatto e quindi la corrispondente gravità.

Torna a inizio pagina

Barriere riscontrate

Barriere alla percezione

Il frame presente nella pagina non crea problemi né ai browser testuali che la visualizzano correttamente né ai lettori di schermo che riescono a leggere il contenuto della pagina nella sua interezza.

Torna a inizio pagina

Barriere nell'utilizzazione

Presenza di immagini funzionali senza elemento alt.

Ci sono delle immagini che vengono utilizzate come collegamenti testuali e che sono sprovviste non solo di attributo alt, ma anche di un collegamento testuale equivalente. Non è quindi possibile per un utente provvisto di lettore di schermo capire, se non tramite la lettura della destinazione del link, capire l'obbiettivo del collegamento, così come per un utente provvisto di browser testuale, e non è neppure possibile aggirare l'ostacolo utilizzando un altro collegamento equivalente.

Impatto: 3
Frequenza: 2
Gravità: critica

Presenza di collegamenti testuali con etichette poco informative.

Ci sono moltissimi link il cui nome non ha alcun significato al di fuori del contesto originario. Un utente non vedente dotato di lettore di schermo potrebbe avere difficoltà capire l'obbiettivo del link specifico senza dover leggere tutto il testo precedente.

Impatto: 2
Frequenza: 2
Gravità: seria

Creazione di nuove finestre pop-up.

La generazione di nuove finestre avviene solo quando si attiva un collegamento testuale (il collegamento viene aperto in una nuova pagina). Essendo l'utente preparato ad un cambio di contesto non à stato considerato un errore rilevante, nonostante possa disorientare l'utente che non se ne accorge e che vorrebbe tornare alla home page premendo il tasto "back" del browser.

Creazione di finestre sovrapposte.

Se un utente ipovedente che utilizza un ingranditore di schermo è utilizza un forte livello di ingrandimento, si ha il rischio che non sia chiara la differenza tra la pagina in sfondo e quella in primo piano.

Impatto: 2
Frequenza: 3
Gravità: critico

Presenza di finestre pop-up che rallentano l'utente.

Un utente ipovedente che utilizza un ingranditore di schermo potrebbe essere rallentato nello svolgimento del suo compito dalla presenza di finestre pop-up negli spostamenti da una pagina all'altra o anche nella visualizzazione dei contenuti, così come nella loro chiusura, anche se non si ritiene incida significativamente sull'efficienza dello svolgimento del compito o sulla soddisfazione.

Impatto: 1
Frequenza: 3
Gravità: serio

Un utente con disabilità motorie, invece, potrebbe essere fortemente inibito nell'esecuzione del compito qualora si rendesse conto che il link aperto non è quello desiderato e volesse chiudere la pagina.

Impatto: 2
Frequenza: 3
Gravità: critico

Torna a inizio pagina

Barriere alla comprensione

Pagina priva di titolo o con titolo non informativo.

La pagina non ha titolo. Un utente cieco dovrà capire la sua posizione solo tramite l'indirizzo della pagina e i contenuti che il suo lettore di schermo gli andrà leggere (che, a meno l'utente non cerchi cose particolari come link o tabelle, sarà presumibilmente il titolo della sezione in cui ci si trova)

Impatto: 2
Frequenza: 3
Gravità: critica

La lingua principale del documento e i cambiamenti di lingua non vengono identificati.

Un lettore di schermo non è in grado di capire in che lingua sia scritto il documento, e quindi di leggere le parole nella loro lingua di appartenenza. Un utente il cui lettore di schermo sia impostato per la lingua italiana non noterà nemmeno il problema non essendoci parole straniere nella pagina (fermo restando che il problema esiste anche non viene notato finché non si inseriranno parole straniere).

Frame privi di un nome coerente con il loro contenuto.

I frame della pagina sono sprovvisti di un titolo che esplichi come sono legati fra di loro o che aiuti un non vedente ad orientarsi.

Impatto: 2
Frequenza: 3
Gravità: critica

Torna a inizio pagina

Barriere al controllo da parte dell'utente

Mancanza di tasti rapidi (access key).

Mancano tasti di accesso rapido che avrebbero potuto agevolare disabili motori ad attivare i collegamenti testuali presenti nel frame (scritti in un carattere piccolo e molto ravvicinati fra loro) con sicurezza. La funzionalità della pagina non viene particolarmente danneggiata, ma in un contesto simile dei tasti di accesso rapido potevano svolgere un ruolo abbastanza rilevante.

Impatto: 2
Frequenza: 3
Gravità: critica

Non viene fornita la possibilità di ridimensionare il testo.

Un utente ipovedente che vorrebbe poter ridimensionare i caratteri della pagina invece di utilizzare un ingranditore non troverà all'interno della pagina una funzione che modifichi le dimensioni del testo e, al limite, potrà utilizzare gli strumenti messi a disposizione dal proprio browser, se vi sono.

Mancanza di skip links nascosti.

Vista la dimensione dei contenuti della pagina la loro eventuale presenza non avrebbe aiutato particolarmente un utente non vedente.

Presenza di una versione testuale dei contenuti della pagina non aggiornata o sua totale assenza.

La pagina comprende solo pochissime immagini funzionali e due immagini assolutamente non informative. Non si ritiene quindi debba esserci una versione testuale, ma piuttosto si suggerisce di fornire un equivalente testuale per l'immagine funzionale che ne è sprovvista e di aggiungere a tutte le immagini l'attributo alt.

Torna a inizio pagina

Simulazione euristica Pagina precedente Pagina successiva