Sei in: Indice > Comune di Caorle: user testing > Test 1 - Newsletter

L'obiettivo di questo test è verificare la semplicità che deve essere necessaria per eseguire l'operazione di iscriversi alla newsletter del sito.


Torna su
La strada più breve per iscriversi alla mailing list è inserendo il proprio indirizzo email nell'apposito campo di testo situato nella homepage e premendo il tasto "iscriviti". A questo punto si viene rediretti verso il form della sezione "newsletter", dove il campo contenente l'indirizzo email è già compilato. Alternativamente si può accedere alla sezione "newsletter" dal menu sulla sinistra, e immettere il proprio indirizzo.
Il tempo ottimale stimato per l'operazione di iscrizione è fissato ad un massimo di 4 minuti.

Torna su
L'utente accede alla pagina introduttiva del sito e guarda la foto che gli viene presentata.

Per i primi istanti non muove il mouse, poi si posiziona sull'immagine, si rende conto che è cliccabile, ma prima che possa fare click col mouse, viene rediretto nella homepage. Sembra sorpreso dell'accaduto, ma procede al conseguimento del suo obiettivo.

Legge lentamente il menù di sinistra dall'alto verso il basso, seguendo con il mouse. Arrivato alla voce "newsletter", non continua a leggere il menù, ma clicca direttamente sul link, sicuro di essere sulla buona strada.

A questo punto legge il form che gli viene presentato. Nonostante la scarsa esperienza nel mondo di internet, è a conoscenza del significato degli asterischi presenti in un modulo di iscrizione.

Siccome non vuole rivelare troppe informazioni su di se, decide di riempire solo i campi obbligatori per l'iscrizione con dati fittizi e preme il pulsante per inviare il modulo.

Il sistema informa l'utente che la registrazione è andata a buon fine, e l'intervistato si dichiara soddisfatto di aver concluso il primo punto.

L'utente ha impiegato 4 minuti.
Torna su
L'utente accede alla pagina introduttiva del sito e guarda la foto che gli viene presentata.

Muovendo il mouse, si accorge che l'immagine è cliccabile e ci clicca prima che avvenga il reindirizzamento automatico.

Invece che guardare il menù di sinistra, sfoglia con gli occhi il corpo centrale della homepage.

Nota che la pagina continua (la risoluzione è di 1024x768 pixel) e usa la rotella del mouse per fare scrolling verticale.

L'attenzione cade sul modulo di iscrizione presente nella homepage, l'utente inserisce l'indirizzo email e preme il pulsante per l'invio.

Con stupore si accorge che la registrazione non è completa, deve ancora inserire alcuni dati personali obbligatori.

L'utente esamina il menù a tendina alla voce "tipologia" e sceglie di lasciare il valore già impostato, ovvero "Privato".

Nel campo relativo al cognome, decide di inserire un nome di fantasia.

Premuto il tasto invio, l'utente riceve il feedback positivo da parte del sistema, ma non dichiara ancora di aver raggiunto l'obiettivo, invece apre il suo programma per la posta elettronica, aspettandosi una mail di conferma.

Dopo aver atteso un paio di minuti senza aver ricevuto alcuna email, dichiara di ritenere di aver raggiunto l'obiettivo, anche se si sarebbe aspettato una mail di conferma dell'avvenuta iscrizione, oltre al semplice feedback inviato tramite il browser.

L'utente ha impiegato 5 minuti.
Torna su
L'utente accede alla pagina introduttiva del sito e guarda la foto che gli viene presentata.

Muovendo il mouse, si accorge che l'immagine è cliccabile e ci clicca prima che avvenga il reindirizzamento automatico.

Analogamente al soggetto precedente, sfoglia con gli occhi il corpo centrale della homepage.

Nota che la pagina continua (la risoluzione è di 1024x768 pixel) e usa la rotella del mouse per fare scrolling verticale.

L'utente ha una chiara idea dell'elemento che sta cercando: ovvero un campo di testo e un bottone (la sua esperienza passata gli ha fornito un modello mentale preciso sul funzionamento tipo di certi meccanisimi delle pagine web), pertanto scandaglia la pagina da sinistra verso destra e dall'alto verso il basso in cerca di quell'elemento a lui noto.

Sembra che si soffermi sulla scritta "newsletter" nel menù di sinistra, ma poi ritrova l'elemento a lui noto direttamente nella homepage, che sembrava essergli sfuggito alla prima analisi. Tuttavia, decide comunque di aprire il link nel menù in una nuova finestra (clicca con il tasto destro sopra il link e seleziona la voce "apri in un'altra finestra")

A questo punto confronta i due moduli, quello della homepage e quello della sezione newsletter. Rimane qualche secondo a pensare quale modulo riempire, e alla fine decide di riempire il modulo esteso. Quando, alla fine dei tre test, gli verrà chiesto il perchè di questa scelta, lui risponderà che "molto probabilmente quelle informazioni mi sarebbero state chieste comunque, quindi tantovale darle subito". Anche lui immetterà un cognome fittizio.

L'utente dichiara di aver raggiunto l'obiettivo, senza premurarsi di controllare la sua casella email.

L'utente ha impiegato 3 minuti.
Torna su
Nonostante tutti e tre gli utenti siano riusciti a portare a termine il loro obiettivo, l'utente B si sarebbe aspettato una email immediata di conferma dell'avvenuta registrazione.
Non si sono registrati particolari ostacoli nella ricerca, anche se l'utente A all'inizio sembrava smarrito quando davanti alla pagina di introduzione, si sentiva davanti a un vicolo cieco. Ha poi spiegato che la sensazione è durata qualche frazione di secondo, ma di certo non può negare che per un attimo ha pensato che il sito fosse in costruzione.
Torna su