Logo del sito Regioni Umbria
Simulazione Euristica sito Regione Umbria

Home Page -> Umbria -> Simulazione Euristica

Introduzione

La simulazione euristica è un metodo di valutazione dell’accessibilità, serve solo per dimostrare la non accessibilità, mira a far emergere le barriere che ostacolano la navigazione dell'utente.

Simulazione Euristica

Nel nostro caso la simulazione euristica del sito della regione Umbria è stata effettuata seguendo il metodo illustratoci dal Professor Giorgio Brajnik (reperibile al seguente indirizzo http://www.dimi.uniud.it/wq/metodo-barriere.html). Tale metodo deriva dall’adattamento della simulazione euristica dove i principi adottati vengono sostituiti da un elenco di barriere di accessibilità.
Sulla base di tali barriere noi valutatori abbiamo esaminato svariate pagine identificando tutte quelle che potrebbero rendere difficile, se non impossibile, il progredire verso la navigazione da parte di utenti disabili o disabilitati. Per ogni barriera emersa che ostacola la navigazione dell’utente, noi valutatori, abbiamo cercato di stabilire quale fosse il livello di gravità a seconda dell’impatto della barriera sull’utente, più precisamente osservando l’influsso sull’efficacia, sulla produttività e sulla sicurezza all'interno di un ipotetico compito da svolgere, oltre che dalla frequenza con cui tale problema si presentava all'utente durante lo svolgimento di quel compito.

Assegnazione dei livelli di gravità

I seguenti punti descrivono i criteri sui quali ci siamo basati per assegnare il corretto livello di gravità ai problemi emersi, gravità che è determinata da quanto il problema influisce negativamente nella navigazione del sito e nella frequenza con cui si ripresenta. Tali descrizioni sono state tratte dalle dispense presentateci a lezione dal Professor Giorgio Brajnik.

  1. Problema Minore. La presenza del problema viene notata dall'utente considerato, ma ci sono facili modi per aggirarla od evitarla. Esso non incide significativamente sulle capacità dell'utente di raggiungere con successo il termine del compito. Può invece incidere sull'efficienza con cui l'utente svolge il compito e/o sulla sua soddisfazione.
  2. Problema importante. La presenza del problema è notata ed incide significativamente sull'efficacia e/o sicurezza. L'utente non riesce ad aggirarlo facilmente, o ad evitarlo. Per uscire dalla situazione problematica l'utente può necessitare di notevole tempo, vari tentativi e ingegno. Il problema rende difficile, faticoso e/o rischioso il proseguimento del compito, ed è facile che l'utente compia degli errori. Il problema incide sicuramente e marcatamente su efficacia e/o sicurezza.
  3. Problema catastrofico. si tratta di una barriera che porta molto spesso a rinunciare al raggiungimento dello scopo: gli errori possono essere molti e con gravi conseguenze; vie alternative non esistono. L'impatto negativo su efficacia e sicurezza è elevato.

Mente, per quanto riguarda i valori da assegnare alla frequenza, le possibili alternative sono descritte di seguito:

  1. Il problema si manifesta raramente e non sempre durante lo svolgimento del compito; in pochi e marginali casi esso si manifesta. Dunque esso incide in maniera molto limitata sulla produttività e sulla soddisfazione.
  2. Il problema si verifica ogni volta che si svolge quel compito. Può incidere significativamente su produttività e su soddisfazione.
  3. Il problema si verifica più volte durante lo svolgimento del compito. Sicuramente incide sulla produttività, facendola calare marcatamente; e altrettanto di sicuro incide sulla soddisfazione.

Per concludere vi è la tabella per il calcolo della gravità di un difetto, gravità che viene dedotta dall’impatto e dalla frequenza con cui tale problema si presenta:

impatto

frequenza

gravità

1

1

minore 

1

2

minore

1

3

serio

2

1

serio

2

2

serio

2

3

critico

3

1

critico

3

2

critico

3

3

critico

Pagine analizzate

Le pagine analizzate sono state le seguenti:

  1. La homepage (http://www.regione.umbria.it/canale.asp)
  2. La pagina “Aree Tematiche” a cui si può accedere dalla homepage (http://www.regione.umbria.it/canale.asp?id=1800)
  3. La pagina “Guida al sito” a cui si può accedere dalla homepage (http://www.regione.umbria.it/canale.asp?id=1772)
  4. La pagina  “Spese” (esercizio finanziario 2005) a cui si può accedere dal link Bilancio, Finanze e Tributi” presente a sua volta in “Aree Tematiche” (http://www.regione.umbria.it/bilancio/bilancio_prev_2005/spese.htm)
  5. La pagina “Ufficio Stampa della Giunta Regionale dell'Umbria “ a cui si può accedere dal medesimo link presente nella pagina delle “News regionali”. (http://www.regione.umbria.it/canale.asp?id=6)
Tipologie di Utenti

Le categorie di utenti da noi considerati sono state le seguenti:

  • Utenti non vedenti che usano lettori di schermo;
  • Utenti ipovedenti che usano ingranditori di schermo;
  • Utenti con disabilità motorie.

Per le precedenti categorie di utenti abbiamo deciso di utilizzare uno scenario valido per tutti, che consiste nella navigazione all’interno del sito della regione Umbria, più precisamente nelle pagine prese in esame, con lo scopo di reperire informazioni utili all’utente.

Svolgimento della simulazione euristica

Nello svolgimento della simulazione euristica delle pagine indicate precedentemente, ci siamo preoccupati di individuare ogni barriera rilevata, descrivendola in base alla categoria di utenti maggiormente colpiti, tipo di tecnologia assistiva ed attività che viene ostacolata. Tuttavia, per non creare ridondanza nel ripetere gli stessi problemi/barriere emerse durante l’analisi delle pagine, abbiamo scelto di descrivere quali fossero i problemi generali emersi nelle pagine prese in considerazione (problemi validi per la quasi totalità delle pagine del sito, dato che presenta sempre il medesimo layout) e per ciascuna pagina quelli specifici.

Simulazione euristica “Problemi generali alle pagine prese in esame”

Barriere nella percezione


Impatto:1  Frequenza:1 Gravità: minore


Impatto: 1 Frequenza: 2 Gravità: minore


Barriere nell' utilizzazione


[Consiglio]

Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore



Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore


Barriere nella comprensione


Impatto: 2 Frequenza: 3 Gravità: critico


Barriere al controllo da parte dell'utente



Impatto: 3 Frequenza: 3 Gravità: critica

Simulazione euristica per la home page

Barriere nell' utilizzazione


Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore

Simulazione euristica della pagina “Aree Tematiche”

Barriere nell' utilizzazione

Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore


Barriere al controllo da parte dell'utente

Impatto: 3 Frequenza: 3 Gravità: critica

Simulazione euristica della pagina “Guida al sito”

Barriere al controllo da parte dell'utente


Impatto: 3 Frequenza: 3 Gravità: critica


Simulazione euristica della pagina “Spese (esercizio finanziario 2005)”

Barriere al controllo da parte dell'utente

Barriere nella percezione

Impatto: 3 Frequenza: 3 Gravità: critico


Impatto: 3 Frequenza: 3 Gravità: critico


Barriere nell' utilizzazione

 Impatto: 1 Frequenza: 2 Gravità: minore


Barriere nella comprensione

Impatto: 3 Frequenza: 2 Gravità: critico


Impatto: 1 Frequenza: 3 Gravità: serio


Barriere al controllo da parte dell'utente

Impatto: 3 Frequenza: 2 Gravità: critico


Simulazione euristica della pagina  “Ufficio Stampa della Giunta Regionale dell'Umbria”

Barriere nell' utilizzazione


Impatto: 1 Frequenza: 1 Gravità: minore



Barriere al controllo da parte dell'utente


Impatto: 3 Frequenza: 3 Gravità: critica


Rapporto della simulazione euristica

Le pagine analizzate e di conseguenza anche il sito, dato che presenta quasi sempre lo stesso layout,  presentano alcune barriere che possono impedire la fruizione alle tipologie di utenti da noi scelti. Scendendo nel dettaglio abbiamo descritto di seguito i principali problemi a cui vanno in contro i nostri utenti, dividendoli per disabilità.

Valid CSS! Valid XHTML 1.1! Level Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0


Scritto da Marco De Fanti, Nicola Petris e Francesco Savanelli.

Versione 1.0 aggiornata al 22/09/05