Laboratorio di Progettazione di Siti Web

[M] Mappa del sito::: [A] Accessibilità:::

Sommario

Il sito risulta da un punto di vista visivo molto pulito e semplice da utilizzare però non è affatto accessibile. Ad esempio utenti disabili, che potrebbero necessitare di un lettore di schermo per fruire i contenuti del sito, incorrerebbero in non poche difficoltà.

  1. In tutte le pagine manca la possibilità di saltare al contenuto principale della pagina. Utilizzare skip links per passare direttamente al corpo della pagina.
  2. Ci cono molti errori nell'uso dei tag alt, longdesc e D-link.
    1. Usare alt="" nelle immagini che non sono link come ad esempio spaziatori o immagini decorative.
    2. Usare longdesc e D-link per immagini complesse, come ad esempio una mappa, che necessitano di una lunga descrizione.
  3. In molti casi i marcatori vengono usati in modo scorretto.
    1. Usare fogli di stile esterni per formattare il testo e controllare l'impagianzione.
    2. Nel CSS usare misure percentuali.
    3. Non utilizzare intestazioni per effetti di carattere.
    4. Usare le liste in modo appropriato.
  4. Identificare con chiarezza i cambiamenti di linguaggio nel testo. Usare l'attributo "lang".
  5. Non usare tabelle per l'impaginazione in quanto la pagina risulta non leggibile in modo linearizzato. Usare invece i fogli di stile.
  6. Le tabelle dati dovrebbero avere i sommari ma le tabelle usate per il layout no. Rimuovere i sommari in tutte le pagine.
  7. Per tabelle di dati con più livelli logici di intestazione di righe e colonne bisogna utilizzare marcatori per associare le celle di intestazione alle celle di dati.

L'analisi della conformità è stata svolta considerando le seguenti pagine (link esterni):

Analisi di dettaglio

Visto che la struttura architetturale delle pagine è praticamente identica per tutte quante, si è deciso di fare un'analisi non pagina per pagina ma generale rispetto ai punti di controllo. Gli esempi di violazioni riportati saranno dunque rappresentativi.

Punti di controllo importanti

In generale

Punto di controllo 1.1 [Priorità 1]
Fornire un equivalente testuale per ogni elemento non di testo (per esempio, mediante "alt", "longdesc" o contenuto nell'elemento stesso).
Esito: NO
Immagine del campo di testo e bottone per avviare la ricerca
<LABEL for=header_q>Ricerca</LABEL> <INPUT id=header_q value=Cerca... name=header:q> <INPUT id=header_Cerca type=submit value=Cerca name=header:Cerca>
Dal codice sopra riportato si evince che il campo di testo per la ricerca non utilizza l'attributo "alt" per fornire all'utente un equivalente testuale.
Logo della sezione servizi alla persona
<IMG style="WIDTH: 300px; HEIGHT: 250px" height=250 src="Servizi alla Persona_file/persona_home.jpg" width=250 border=0>
Anche in questo caso manca l'attributo "alt": una soluzione potrebbe essere di aggiungere al codice sopra riportato alt="Logo della sezione servizi alla persona". Questo problema si ripete anche in molte altre parti del sito per quanto riguarda immagini generiche.
<img src="/images/ImgTrasparente.gif" align="middle" alt="separatore" >
Il codice html sopra riportato è quello di un'immagine usata come spaziatore (vedi Figura 6). Qui l'errore è di aver messo l'ALT: la soluzione è scrivere ALT="".
Cartina di Verona che indica l'Ufficio Relazioni Pubbliche
Come si può notare si tratta di un'immagine piuttosto complessa. Nel sito viene descritto il percorso da seguire all'interno di un semplice paragrafo posto al di sopra di questa; sarebbe più corretto usare LONGDESC ed eventualmente D-link che porta ad un sito che descrive il percorso da fare per arrivare a destinazione.
Punto di controllo 2.1 [Priorità 1]
Assicurarsi che tutta l'informazione veicolata dal colore sia disponibile anche senza, per esempio grazie al contesto o ai marcatori.
Esito: NO
Immagine che mostra utilizzo del CSS per il testo
A.directory:hover { FONT-WEIGHT: bold; PADDING-BOTTOM: 0px; COLOR: #fff; PADDING-TOP: 0px; BACKGROUND-COLOR: #069; TEXT-DECORATION: none; }
È buona cosa che i link vengono in qualche modo sempre distinti dal resto del testo e siano così facilmente distinguibili. Utilizzando i fogli di stile è possibile cambiare colore, sfondo, decorazione e altro ancora, e quando l'utente con il mouse si posiziona sopra c'è un cambiamento di stile. Nell'esempio sopra riportato si fa uso dell'attributo "hover": normalmente lo sfondo è bianco ed il testo blu, ma quando ci si posiziona sopra al link con il mouse diventa come in figura. I colori di background e foreground sono sempre sufficientemente contrastati.
Immagine dello spaziatore
Una soluzione migliore al problema poteva essere quella di utilizzare &nbsp al posto dell'immagine sopra riportata perchè, ad esempio, questo non fa altro che rallentare la fruizione della pagina da parte di un utente disabilitato che necessita dell'uso di un lettore di schermo.
Punto di controllo 4.1 [Priorità 1]
Identificare con chiarezza i cambiamenti nel linguaggio naturale del testo di un documento e in ogni equivalente testuale (per es. nelle didascalie).
Esito: NO
<HTML lang="it">
<A class=sinistra title="" href="http://www.regione.veneto.it/Temi+Istituzionali/e-government/">e-government</A>
L'attributo "lang" viene sempre utilizzato all'interno dell'elento HTML. Per quanto riguarda, ad esempio, delle parole in inglese tra i vari indici delle sezioni, non compare nulla. Il codice di esempio riferisce all'indice della sezione Temi Istituzionali. Un utente che utilizza il lettore di schermo non riuscirà a sentire in modo esatto la pronuncia della parola se il suo sintetizzatore vocale è settato per leggere in italiano ad esempio.
Punto di controllo 6.1 [Priorità 1]
Organizzare i documenti in modo che possano essere letti senza i fogli di stile. Per esempio, quando un documento HTML viene reso senza i fogli di stile associati, deve essere sempre possibile leggere il documento.
Esito: NO
Nonostante il CSS sia valido e si abbia ugualmente una sufficiente visualizzazione della pagina se disabilitato, sono stati riscontrati dei problemi. Per i colori vengono usati in alcuni casi i numeri ed in altri i nomi: bisogna usare sempre i numeri; viene fatto poco uso di valori relativi; parte del codice CSS è embedded nell'html ed è preferibile che ciò non accada visto che esiste un foglio di stile esterno. Una buona cosa è l'uso di "em" al posto di "pt" in modo che l'utente possa aumentare e diminuire il carattere a suo piacimento.
Punto di controllo 6.2 [Priorità 1]
Assicurarsi che gli equivalenti del contenuto dinamico vengano aggiornati quando il contenuto dinamico cambia.
Esito: Non Applicabile
Non è presente contenuto dinamico nel sito.
Punto di controllo 7.1 [Priorità 1]
Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di controllare lo sfarfallio, evitare di far sfarfallare lo schermo.
Esito: Non Applicabile
Punto di controllo 14.1 [Priorità 1]
Usare il linguaggio più chiaro e semplice possibile che sia adatto al contenuto di un sito.
Esito: SI
L'intero sito è efficace nell'utilizzo del linguaggio. Utilizza un vocabolario non troppo complesso, l'infomazione è ben strutturata in paragrafi e nella maggior parte dei casi il testo è a piramide invertita.

E se si utilizzano immagini o mappe immagine

Punto di controllo 1.2 [Priorità 1]
Fornire ridondanti collegamenti di testo per ogni zona attiva di una immagine sensibile sul lato server.
Esito: Non Applicabile
Non è presente alcuna immagine sensibile nel sito.
Punto di controllo 9.1 [Priorità 1]
Fornire immagini sensibili sul lato client invece di immagini sensibili sul lato server, con l'eccezione dei casi nei quali le zone non possono essere definite con una forma geometrica valida.
Esito: Non Applicabile
Come conseguenza del controllo precedente.

E se si utilizzano tabelle

Punto di controllo 5.1 [Priorità 1]
Per le tabelle di dati, identificare le intestazioni di righe e colonne.
Esito: NO
<TABLE cellSpacing="2" cellPadding="1" border="1">
<TBODY>
<TR>
<TD><H3>Redazione del Bollettino Ufficiale    </H3></TD>
<TD><H3<Regione del Veneto>/H3></TD></TR>
<TR>
<TD> .... </TD>
<TD> .... </TD> </TR> </TBODY> </TABLE>
Viene utilizzato l'elemento TD per identificare le celle di dati ma non TH per identificare le intestazioni in nessuna delle tabelle osservate. Questo produce un grosso handicap a persone che utilizzano lettori o ingranditori di schermo che non possono fruire del loro contenuto come dovrebbero. Una soluzione potrebbe essere di sostituire i primi due elementi TD con il tag TH.
<P><FONT size="2">Tab.</FONT> <A href="/NR/rdonlyres/52B3D9B1-2474-492A-820A-8CAFC130E5F7/0/ANNO2001.pdf"> <FONT size="2">ANNO 2001</FONT></A> </P>
In questo caso viene addirittura forniata una tabella in formato PDF per lo più senza essere esplicitamente detto.
Punto di controllo 5.2 [Priorità 1]
Per le tabelle di dati che hanno due o piĆ¹ livelli logici di intestazioni di righe o colonne, usare marcatori per associare le celle di dati e le celle di intestazione.
Esito: NO
Immagine di una tabella non accessibile
Viene fatto uso del solo elemento TBODY per raggruppare le righe ma non viene fatto uso degli attributi per rappresentare relazioni più complesse come ad esempio "scope" e "headers", utili soprattutto ad utenti che utilizzano della tecnologia assistiva.

E se si utilizzano i frame

Punto di controllo 12.1 [Priorità 1]
Dare un titolo a ogni frame per facilitare l'identificazione del frame e la navigazione.
Esito: Non Applicabile
Non si utilizzano frame nel sito.

E se si utilizzano applet e script

Punto di controllo 6.3 [Priorità 1]
Assicurarsi che le pagine siano utilizzabili quando script, applet o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non supportati. Se questo non è possibile, fornire informazione equivalente accessibile alternativa.
Esito: Non Applicabile
Non si fa uso di applet o script all'interno della pagina.

E se si utilizzano elementi mutimediali

Punto di controllo 1.3 [Priorità 1]
Fino a quando gli interpreti non potranno leggere automaticamente ad alta voce l'equivalente testuale di un filmato, fornire una descrizione audio delle informazioni essenziali del filmato di una presentazione multimediale.
Esito: NO
Immagine della pagina della rubrica settimanale televisiva del Portale Telematico
Nel sito ciò non si verifica mai. Su tutti l'esempio sopra riportato, dove sono presenti molti video, però non sono mai presenti descrizioni audio delle informazioni essenziali del filmato.
Punto di controllo 1.4 [Priorità 1]
Per ogni presentazione multimediale temporizzata, sincronizzare alternative equivalenti con la presentazione.
Esito: NO
Anche in questo caso vale lo stesso del punto di controllo precedente; i video non sono sincronizzati con un equivalente alla presentazione che potrebbe essere per esempio una descrizione parlata di esso.

E se tutto il resto fallisce

Punto di controllo 11.4 [Priorità 1]
Se, nonostante ogni sforzo non si può creare una pagina accessibile, fornire un collegamento a una pagina alternativa che usi le tecnologie W3C, sia accessibile, contenga informazioni (o funzionalità) equivalenti, e sia aggiornata con la stessa frequenza della pagina (originale) inaccessibile.
Esito: NO
I contenuti del sito sono in gran parte accessibili, anche se a volte con qualche difficoltà, soprattutto per le sezioni più importanti del sito; in altri casi invece, è proprio impossibile. Ricordiamo il caso dei video senza equivalenti testuali e audio su tutti. È opportuno dunque creare una pagina equivalente che sia accessibile e che venga aggiornata di pari passo all'originale.
Punto di controllo 2.2 [Priorità 2 per le immagini, Priorità 3 per il testo]
Assicurarsi che le combinazioni fra colori dello sfondo e del primo piano forniscano un sufficiente contrasto se visti da qualcuno con deficit percettivi sul colore o se visti su uno schermo in bianco e nero.
Esito: NO
Immagine della sezione Servizi alla Persona della regione veneto
La maggioranza delle pagine del sito risulta molto ben contrastata. Inoltre, a diverse sezioni è stato fatto corrispondere un diverso colore: giallo per Servizi alla Persona, verde per Territorio ed Ambiente, rosso per Economia e blu per tutto il resto. Questo può essere un vantaggio per l'utente perchè percepisce con maggiore facilità dove si trova, ma bisogna prestare attenzione al caso di utenti ipovedenti che in certe situazioni potrebbero non percepire il contrasto background - foreground.
Punto di controllo 3.4 [Priorità 2]
Usare unità relative e non assolute nei valori degli attributi del linguaggio dei marcatori e i valori della proprietà del foglio di stile.
Esito: NO
Per quanto riguarda i valori degli attributi dei marcatori, utilizza correttamente unità relative, ma per i valori della proprietà del foglio di stile questo non accade quasi mai. È opportuno sostituire i valori assoluti usati, soprattutto per la proprità "margin", con valori percentuali.
Punto di controllo 5.3 [Priorità 2]
Non usare tabelle per l'impaginazione a meno che la tabella non sia comprensibile se letta in modo linearizzato. Altrimenti, se la tabella non risulta leggibile, fornire una alternativa equivalente.
Esito: SI
Il sito utilizza tabelle per l'impaginazione e se queste vengono linearizzate il contenuto risulta comunque leggibile. Bisogna dire però che mancano i link nascosti per passsare ad esempio al corpo della pagina e saltare ad esempio l'indice della sezione.
Punto di controllo 6.5 [Priorità 2]
Assicurarsi che il contenuto dinamico sia accessibile oppure fornire una presentazione o pagina alternativa.
Esito: Non Applicabile
Non è presente del contenuto dinamico.
Punto di controllo 10.1 [Priorità 2]
Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di bloccare la generazione di nuove finestre, non fare apparire finestre a cascata o di altro tipo e non cambiare la finestra attiva senza informare l'utente.
Esito: NO
Immagine della pagina Giornali Telematici nella sezione Notizie del sito della regione Veneto
<P> Mare: <A href="http://www2.regione.veneto.it/videoinf/video/mare56.wmv" target=_blank> video a 56K </A> - <A href="http://www2.regione.veneto.it/videoinf/video/mare128.wmv" target=_blank> video a 128K </A> </P>
Mediante l'attributo target="_blank" viene aperta una nuova finestra. Tutto ciò andrebbe evitato oppure l'utente dovrebbe essere informato su questo perchè un utente che fa uso di tecnologia assistiva potrebbe non capire quello che è accaduto.
Punto di controllo 12.3 [Priorità 2]
Dividere i blocchi di informazione in gruppi più maneggevoli quando è naturale ed appropriato.
Esito: NO
Nelle tabelle non viene mai usato l'elemento CAPTION per mettere una didascalia alle tabelle. Per un'immagine d'esempio vai alla Figura 7. Viene fatto un uso corretto del raggruppamento di righe nella tabella con TBODY e anche del tag P.
Punto di controllo 13.1 [Priorità 2]
Identificare con chiarezza l'obiettivo di ogni collegamento.
Esito: NO
In tutte le pagine del sito, in molti casi, non viene fatto un uso appropriato dell'attributo TITLE in quanto non chiarisce l'obiettivo del collegamento. Una cosa positiva è che non vengono usati collegameni poco informativi come "clicca qui" e sono nella maggioranza dei casi collegamenti sintetici ed efficaci.
Punto di controllo 13.3 [Priorità 2]
Fornire informazione sulla configurazione generale di un sito (mappa, indice, ecc).
Esito: NO
Non viene fornita una mappa del sito e questo è un problema per un utente che non lo conosce perchè magari è la prima volta che ci accede e soprattutto è un grave problema per un utente che vi accede supportato da tecnologia assistiva.

E se si utilizzano form

Punto di controllo 10.2 [Priorità 2]
Fino a quando gli interpreti non supporteranno esplicite associazioni fra etichette e controlli dei moduli, assicurare, per tutti i controlli dei moduli che hanno etichette associate implicitamente, che l'etichetta sia posizionata correttamente.
Esito: SI
Per tutti i controlli dei moduli che hanno etichette associate implicitamente, l'etichetta è posizionata correttamente come si può osservare dall'esempio in Figura 1.
Punto di controllo 9.2 [Priorità 2]
Assicurarsi che ogni elemento che possiede una sua specifica interfaccia possa essere gestito in una modalità indipendente da dispositivo.
Esito: NO
Non viene fatto uso in nessun modo di keyboard shortcuts con l'attributo "tabindex" e "accesskey".

E se si utilizzano applet e script

Punto di controllo 6.4 [Priorità 2]
Per quanto riguarda script e applet, assicurarsi che i gestori di eventi siano indipendenti dai dispositivi di input.
Esito: Non Applicabile
Non si fa uso di applet o script all'interno della pagina.
Punto di controllo 4.3 [Priorità 2]
Identificare il linguaggio naturale principale di un documento.
Esito: SI
Vedi esempio riportato al punto di controllo 4.1.
Punto di controllo 13.6 [Priorità 2]
Raggruppare i collegamenti correlati, identificare i gruppi (per gli interpreti) e, fino a quando gli interpreti non lo fanno, fornire un modo per saltare il gruppo.
Esito: NO
Immagine della barra di navigazione
I link della barra di navigazione sono raggruppati all'interno di una tabella come ad esempio anche i menù a sinistra e a destra dell pagina; non viene fornita però la possibilità di saltare i gruppi o direttamente al corpo della pagina o mediante "tabindex" o skip link.
Punto di controllo 13.8 [Priorità 2]
Posizionare l'informazione più significativa all'inizio delle intestazioni, dei paragrafi, delle liste.
Esito: SI
L'informazione è posizionata nella maggior parte dei casi in modo corretto e quindi a piramide inversa e in modo succinto per intestazioni, paragrafi e liste.
Punto di controllo 5.4 [Priorità 2]
Se per l'impaginazione viene usata una tabella non usare nessun marcatore di struttura per la formattazione della resa visiva.
Esito: SI
Usa l'elemento TH per la parte centrale della pagina, quella che contiene il corpo, ma non per mostrare il contenuto centrato ed in grassetto.
Punto di controllo 12.4 [Priorità 2]
Associare esplicitamente le etichette ai loro controlli.
Esito: SI
Le etichette sono associate ai controlli in modo esplicito usando LABEL e il suo attributo "for" come si può osservare dall'esempio in Figura 1.
Punto di controllo 9.4 [Priorità 2]
Creare un ordine logico di tabulazione fra i collegamenti, i controlli dei moduli e gli oggetti.
Esito: NO
Se per scorrere il contenuto della pagina si usa il tab, si segue l'ordine lineare dato dal layout della pagina a tabella ma non perchè si fa uso dell'attributo "tabindex".

Punti di controllo meno importanti

In generale

Punto di controllo 3.1 [Priorità 2]
Quando esiste un linguaggio di marcatori adatto, per veicolare informazione usare un marcatore piuttosto che le immagini.
Esito: SI
Non vengono usate immagini in modo improprio al posto del testo.
Punto di controllo 3.2 [Priorità 2]
Creare documenti che facciano riferimento a grammatiche formali pubblicate.
Esito: SI
<!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.01 Transitional//EN">
Tutte le pagine fanno riferimento a grammatiche formali pubblicate.
Punto di controllo 3.3 [Priorità 2]
Usare fogli di stile per controllare l'impaginazione e la presentazione.
Esito: NO
Praticamente in tutte le pagine l'impaginazione ma soprattutto la presentazione non è controllata dal solo foglio di stile ma è embedded nell'HTML. Un esempio è l'uso del tag FONT che è molto frequente.
Punto di controllo 3.5 [Priorità 2]
Usare elementi di intestazione per veicolare la struttura del documento e usarli in modo conforme alle specifiche.
Esito: NO
Immagine uso scorretto intestazioni nella sezione Organizzazione Regionale
<H4 align=center>STATUTO DELLA REGIONE VENETO </H4> <H5 align=center>Legge 22 maggio 1971, n. 340 </H5> <P align=center> <IMG style="WIDTH: 562px; HEIGHT: 7px" height=30 src="Organizzazione Regionale_file/linea1.gif" width=562 border=0> </P> <H5 align=center> <BR> Titolo I <BR> Principi fondamentali</H5> <H5 align=left>Articolo 1</H5>
In molte pagine questo punto di controllo non viene rispettato in quanto le intestazioni (H1, H2, ...) vengono usate per gli effetti di carattere piuttosto che per indicare una sottosezione.
Punto di controllo 3.6 [Priorità 2]
Marcare le liste ed elencare le voci della lista in modo appropriato.
Esito: NO
Immagine di una lista numerata implementata in modo sbagliato nella pagina Leader+ nella sezione Economia del sito della regione Veneto
Vengono usate le liste soprattutto per gli indici delle sezioni nella colonna di sinistra o destra della pagina ed in modo corretto ma è eclatante l'errore in figura: lista numerata creata senza l'uso dell'elemento OL e di LI. Un'implementazione corretta è la seguente:
<OL>
<LI>Obiettivi;</LI>
<LI>Beneficiari;</LI>
<LI>Misure;</LI>
<LI>Cooperazione;</LI>
<LI>Criteri di selezione;</LI>
</OL>
Punto di controllo 3.7 [Priorità 2]
Marcare le citazioni. Non usare marcatura che definisca citazioni per ottenere effetti di formato come il rientro.
Esito: NO
<BLOCKQUOTE dir="ltr" style="MARGIN-RIGHT: 0px"> <P>Palazzo Balbi<BR>Dorsoduro 3901 - 30123, Venezia<BR>tel. 041/2792862 - fax 041/2792905<BR> E-mail: <A href="mailto:uff.bur@regione.veneto.it"><FONT color="#000099"> uff.bur@regione.veneto.it</FONT></A></P></BLOCKQUOTE>
Ci troviamonella sezione Bollettino Ufficiale. L'elemento BLOCKQUOTE viene usato impropriamente per ottenere effetti di formato come il rientro e non per una citazione lunga. Si suggerisce di utilizzare i fogli di stile con la proprità "border" o "padding". Ricordiamo che per citazioni corte si usa l'elemento Q.
Punto di controllo 7.2 [Priorità 2]
Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di controllare il lampeggiamento, evitare di far lampeggiare il contenuto (cioè di cambiare la presentazione a intervalli regolari, come se si accendesse e spegnesse).
Esito: Non Applicabile
Non è stato trovato contenuto lampeggiante.
Punto di controllo 7.4 [Priorità 2]
Fino a quando gli interpreti non forniranno la possibilità di bloccare l'autoaggiornamento, non creare pagine che si autoaggiornano periodicamente.
Esito: SI
Non viene usato all'interno del tag META l'attributo "http-equiv" e valore "refresh".
Punto di controllo 7.5 [Priorità 2]
Fino a quando gli interpreti non forniranno la capacità di bloccare l'auto-reindirizzamento, non usare marcatura per reindirizzare le pagine automaticamente. Piuttosto, configurare il server in modo che esegua i reindirizzamenti.
Esito: SI
Non viene usata marcatura per reindirizzare le pagine automaticamente.
Punto di controllo 11.1 [Priorità 2]
Usare le tecnologie W3C quando sono disponibili e sono appropriate per un certo compito e usare le versioni più recenti quando sono supportate.
Esito: NO
Il layout del sito è fatto con tabelle e non con fogli di stile.
Punto di controllo 11.2 [Priorità 2]
Evitare le caratteristiche delle tecnologie W3C che sono disapprovate.
Esito: NO
Viene spesso fatto uso all'interno delle pagine di attributi deprecati come ad esempio "border". La soluzione è di usare i fogli di stile in modo più completo e corretto.
Punto di controllo 13.2 [Priorità 2]
Fornire metadata per aggiungere informazione di tipo semantico alle pagine e ai siti.
Esito: SI
Vengono utilizzati in modo corretto gli elementi TITLE per il titolo della pagina, LINK per collegare i fogli di stile e META per aggiungere informazione di tipo semantico. Si suggerisce di usare ad esempio anche l'attributo name="keywords", name="description" e name="author" e per ognuno il "content" in modo da fornire ancor più informazioni.
Punto di controllo 13.4 [Priorità 2]
Usare meccanismi di navigazione in modo coerente.
Esito: SI
La barra di navigazione e il contenuto principale della pagina sono sempre nella stessa posizione in tutte le pagine del sito. I meccanismi di navigazione sono sempre gli stessi e posizionati secondo una logica comune.

E se si utilizzano i frame

Punto di controllo 12.2 [Priorità 2]
Descrivere lo scopo dei frame e il modo in cui essi interagiscono se non è evidente dai titoli dei frame da soli.
Esito: Non Applicabile
Non sono stati usati frame.

E se si utilizzano applet e script

Punto di controllo 7.3 [Priorità 2]
Fino a quando gli interpreti non permetteranno agli utenti di bloccare il contenuto in movimento, evitare il movimento nelle pagine.
Esito: Non Applicabile
Non sono state usate applet e script.
Punto di controllo 8.1 [Priorità 2]
Fare in modo che elementi di programmi come script e applet siano direttamente accessibili o compatibili con le tecnologie assistive.
Esito: Non Applicabile
Non sono state usate applet e script.
Punto di controllo 9.3 [Priorità 2]
Negli script, specificare gestori di evento logici piuttosto che gestori di eventi dipendenti da dispositivo.
Esito: Non Applicabile
Non sono stati usati script.

E se si utilizzano le tabelle

Punto di controllo 5.5 [Priorità 2]
Fornire i sommari per le tabelle.
Esito: NO
I sommari vengono forniti per indicare solo le varie zone del sito in quanto come detto in precedenza il layout del sito è a tabelle. Nel caso di tabelle dati non viene mai usato l'attributo "summary" e questo è un grave problema nel caso in cui si acceda alla pagina con un lettore di schermo.
Buongiorno, Ciganotto, Pinzan - Maggio 2005
|W3C  XHTML 1.0   |W3C  WAI-AA   |W3C    CSS